Calcioscommesse, Cairo pensa al patteggiamento

31.07.2012 18:54 di Marina Beccuti   vedi letture
Calcioscommesse, Cairo pensa al patteggiamento
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Bursi

Conte fa scuola, ora anche il Torino vuole perseguire la strada del patteggiamento riguardo alla responsabilità oggettiva legata a Siena-Torino del maggio 2011, partita che finì 2-2, dove di mezzo c'è andato Alessandro Pellicori, all'epoca in maglia granata, avendo sostituito Marco Bernacci, che aveva rescisso per problemi personali. A difendere le sorti granata c'è sempre il legale vicino alla Juventus, l’avvocato Chiappero, che a dire il vero non risolse a favore del Torino la lunga querelle del black out di Padova, ma di calcio se ne intende. Cairo deciderà nelle prossime ore, come scrive La Stampa, come muoversi davanti alla Commissione Disciplinare della Figc.

Il Presidente non vuole andare per le lunghe per cui patteggiare significa chiudere prima la questione, magari prendendo solo un punto di penalizzazione. Il patteggiamento non vuol dire che uno è colpevole, ma aiuta a trovare un accordo con il procuratore Palazzi. In seguito dovranno essere valutate anche le posizioni di Masiello e Vives, dove il Torino ovviamente non c'entra niente, ma essendo suoi tesserati bisogna capire se verranno squalificati o meno, per correre ai ripari fino a che il mercato sarà aperto.