Cairo: "Ventura è il nostro valore aggiunto"

15.07.2012 20:32 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: Torino Fc
Cairo: "Ventura è il nostro valore aggiunto"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il Presidente Urbano Cairo è intervenuto in diretta su Radio Rai dove ha concesso una lunga intervista sul Torino. Queste le parole del massimo dirigente granata sui rinforzi della squadra: "Esattamente come un'estate fa siamo partiti per il ritiro di Sappada con la squadra già ben strutturata. Oltre alle acquisizioni e alle conferme di Basha, Darmian, Glik, Meggiorini, Stevanovic e Verdi, abbiamo acquistato giocatori di valore quali Gillet, Gazzi, Sansone, Santana oltre al giovane Migliorini, un ragazzo del '92 molto promettente. Alcuni rinforzi vengono da lontano: Gazzi e Gillet, ad esempio, li avremmo già voluti prendere un anno fa. Il primo è un giocatore da Toro, ha qualità, temperamento ed è fortissimo nell'interdizione. Sul portiere non c'è bisogno di aggiungere nulla: le sue doti, anche nel gioco con i piedi, sono ben note. Santana è un esterno, che però sa muoversi molto bene tra le linee ed è un altro giocatore fortemente voluto da Ventura. In quanto a Sansone è un attaccante reduce da un grande campionato in Serie B con il Sassuolo. E' dotato di...un mancino assassino! Gli abbiamo visto fare gol su punizione anche da grande distanza".

Non mancano le promesse sull'arrivo di nuovi elementi: "Oltre a loro aggiungeremo altri giocatori: abbiamo le idee chiare, sappiamo cosa fare. Il nostro obiettivo sarà quello di disputare un buon campionato. E' fondamentale mantenere l'umiltà: Torino è una piazza esigente, però non dobbiamo dimenticare che siamo una neopromossa. Sono Presidente del Toro da sette anni: ci tengo a fare bene".

Cairo poi si è soffermato su Ventura: "E' un ottimo allenatore. Il mio rapporto personale con lui è molto buono, è un tecnico esigente ma che dà anche tanto alle squadre in cui lavora. Pure per questo i calciatori vengono volentieri al Torino, perchè sanno che Ventura è un valore aggiunto".

Quest'anno tornerà anche il derby: "La sfida contro la Juventus è una partita particolare che noi cercheremo di interpretare dando l'anima e mettendo in campo tutte le nostre qualità. Più che al derby, però, ora pensiamo a prepararci nel migliore dei modi: la voglia di fare bene sarà determinante in tutti i match, non soltanto nelle stracittadine".