Balbo: "Maxi Lopez è un bomber, che sfida con Tevez!"

25.04.2015 13:59 di Lorenzo Buconi Twitter:    vedi letture
Balbo: "Maxi Lopez è un bomber, che sfida con Tevez!"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

L'ex attaccante, Abel Balbo, ai microfoni di Tuttosport, ha parlato del derby di domenica tra Torino e Juventus, soffermandosi soprattutto sulla sfida tutta argentina tra Carlo Tevez e Maxi Lopez. Che significa anche Boca Juniors contro River Plate. Ecco le sue parole:

Torino-Juventus è anche Maxi Lopez contro Tevez, è River Plate contro Boca Juniors.
"Sono giocatori in grado di fare la differenza, specialmente in un derby: è un tipo di partita molto particolare, basta l’invenzione di un singolo per cambiare le sorti del match. Mi aspetto tanto, perché attaccanti del loro calibro nelle supersfide normalmente si esaltano. Saranno protagonisti".

Qual è il punto di forza di Tevez?
"E’ l’umiltà. Questo è l’aspetto che fa davvero la differenza, è uno che non si sente mai arrivato. Poi come calciatore, che dire: ha tutto. E’ dotato di tecnica, è fortissimo anche fisicamente. Di solito questi grandi campioni diventano big proprio perché hanno l’umiltà di mettere le proprie qualità eccezionali al servizio della squadra. Tevez è un esempio lampante, infatti è ormai diventato il leader in campo dei bianconeri, un autentico trascinatore. E’ un campione completo, uno dei migliori in assoluto in Italia".

E Maxi Lopez? 
"E’ un attaccante molto forte fisicamente, ha il fiuto del gol, sa stare in campo e conosce bene il mestiere di bomber. Da quando è arrivato al Torino si è inserito molto bene, ha aiutato i compagni nella crescita e sta dando una mano preziosa alla squadra non solo per le reti, ma anche per la manovra. E’ una delle rivelazioni, se possiamo definire così Maxi. Questa di Torino per lui è una grande opportunità, perché negli ultimi anni non era riuscito ad affermarsi in altri club".

Cosa serve per battere la Juve? 
"Fortuna... E’ difficile, perché la Juve, oltre ad avere grandi giocatori, è una formazione molto ben organizzata ed è molto cattiva a livello agonistico. Non è facile segnare ai bianconeri. Però il Torino ha una carta: Ventura. Lo ammiro molto, è estremamente preparato. Il Torino cercherà varchi con il gioco ed è la cosa migliore che possa fare".