Aina contro il razzismo, partecipa alla protesta per l'assassinio di Floyd

02.06.2020 14:48 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Aina contro il razzismo, partecipa alla protesta per l'assassinio di Floyd

L'omicidio di George Floyd sta sensibilizzando anche il mondo dello sport, soprattutto da parte dei giocatori di colore. Dopo la denuncia del sei volte campione del mondo di F1 Lewis Hamilton, che aveva accusato nei giorni scorsi la F1 di non aver preso parte a nessuna sensibilizzazione riguardo al caso successo negli Usa "Perchè costituita prevalentemente da bianchi", si è alzata la protesta. Il figlio di Thuram, Marcus, si era inginocchiato alla fine di un match in ricordo di quell'omicidio (ma adesso rischia una multa da parte della federazione tedesca, perchè sono vietati gesti politici nella Bundesliga).

Nel Torino, dopo Koffi Djidji, è stato Ola Aina a dare la sua solidarietà, in quanto dal suo profilo Instagram ha aderito alla protesta condividendo una pagina tutta nera con gli hashtag “Blackout Tuesday” e “Black lives matter”. In seguito ha poi postato una storia con se stesso a pugno chiuso e la scritta Black Lives Matter.

Nella F1 altri piloti di F1 hanno seguito l'esempio di Hamilton postando frasi contro il razzismo, tra i quali il pilota della Ferrari Charles Leclerc, il futuro pilota della Rossa Carlos Sainz, Daniel Ricciardo e Lando Norris.