VISTO DALLA CURVA: è crisi seria

20.10.2008 08:50 di Marina Beccuti   vedi letture
VISTO DALLA CURVA: è crisi seria
TUTTOmercatoWEB.com

La speranza e l'entusiasmo di vedere una squadra grintosa e determinata alla vittoria era presente in tutti i discorsi dei tifosi nel pre-partita; purtroppo l'epilogo di questa giornata è stato completamente differente: fischi e critiche per tutti.
Eppure la curva era pronta a sostenere per gli interi 90° la squadra con una clausula: buon gioco e vittoria contro una diretta concorrente, ma soprattutto contro una squadra abbordabile per poter uscire da una crisi che adesso è diventata SERIA.


Invece oggi il Toro non ha giocato bene: il primo tempo non è stato all'altezza delle altre partite disputate finora e purtroppo neanche la ripresa è stata sufficiente. Dopo pochi minuti c'è stata la prima defezione: problemi per Corini con conseguente sostituzione con l'acciaccato Saumel. Ciò ha portato ad uno squilibrio in campo e la fantasia nel Toro è scomparsa. Natali che, purtroppo, non ha i piedi per impostare con precisione le ripartenze, ha sbagliato il 70% dei passaggi. Successivamente i numerosi errori sotto porta da parte di Amoruso e Bianchi hanno portato alla disfatta e oggi gli attaccanti non possono lamentarsi che non siano arrivati i cross: Abate e Rubin sono stati nuovamente i migliori in campo.
La Maratona ha sostenuto i giocatori fino al 75° minuto alternando cori pro Toro e sfottò contro gli odiati cugini, poi gran parte della curva ha cominciato ironicamente ad applaudire la squadra, con successivi fischi e infine gli insulti hanno preso piede. Purtroppo oltre ad avere una posizione in classifica inquietante, il problema è l'approccio mentale alle prossime partite, in primis il derby.


Non ho volutamente citato il gol annullato a Rubin (anche se all'Inter un gol simile è stato convalidato) perché non possiamo sempre attaccarci a possibili errori arbitrali: sono convinto che una squadra con gli attributi deve saper reagire ai soprusi ed alle ingiustizie. Se avessimo sfruttato almeno un paio delle occasioni che abbiamo avuto avremmo comunque preso i tre punti!


Un'eventuale vittoria oggi sarebbe stata, oltre ad una iniezione di fiducia, anche un bel modo per commemorare ulteriormente la Farfalla Granata, il grande ed indimenticato Gigi Meroni, nella settimana dell'anniversario della sua scomparsa. Speriamo che da lassù Lui e i Grandissimi Campioni caduti a Superga ci diano una mano.


Elvis Bogetti