Un aiuto per Antonello Pinna

29.12.2012 14:24 di Marina Beccuti   vedi letture
Un aiuto per Antonello Pinna
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Sta girando sui social network, in particolare su Facebook, il caso di Antonello Pinna, grande tifoso granata della Maratona, rimasto senza lavoro e senza casa. Ha posto una tenda davanti al comune della cittadina dove risiede, Piossasco, per sensibilizzare le autorità amministrative locali ad aiutarlo, ma finora nessuno si è fatto vivo. Per chi vuole aiutarlo può firmare la petizione, come sotto. Il sempre generoso Jimmy Fontana nei giorni scorsi è andato a rendergli visita. Comunque sia, anche i vari politici di altre località possono farsi vivi qualora avessero la possibilità di aiutare Antonello.

A chi mandare la petizione:

Avv. Roberta Maria Avola Faraci
Sindaco della Città di Piossasco,
Piazza Tenente Nicola, 4 - 10045 Piossasco (TO) - Tel. 011/90.271 - Fax 011/90.27.261
sindaco@comune.piossasco.to.it
per chi ha la posta certificata: comune.piossasco@legalmail.it

Il caso:

A Piossasco non si presta aiuto a chi è in reale difficoltà: né con la prevista sussidiarietà costituzionale, né con il welfare gestito dal Comune. E' il caso del Suo concittadino Antonello Pinna che dal giorno di Natale 2012 è stato “costretto” ad erigere una tenda in Piazza davanti al Municipio per cercare di attirare l'attenzione delle istituzioni pubbliche.
La famiglia di Antonello, privata dall'abitazione, è obbligata ad arrangiarsi per dormire “al freddo ed al gelo” come si dice in questo periodo natalizio. Andiamo oltre l'utilizzo dei servizi igienici, del riscaldamento, della luce, ecc... Antonello è rimasto senza lavoro: è senza esagerare la loro famiglia ha problemi esistenziali.
Sembrerebbe che sia Lei sia la Sua segreteria comunale non abbiamo preso in considerazione la situazione drammatica che sta vivendo Antonello Pinna, sua moglie, suo figlio.
All'indifferenza, al momento di crisi, si aggiunge la “latenza” del Municipio di Piossasco chiamato per dovere istituzionale a trovare soluzioni concrete ai casi sociali come quello del piossaschese Antonello Pinna.
Le rivolgiamo una petizione affinché Lei, in quanto Sindaco, si occupi quanto prima del problema e conceda un appuntamento al signor Antonello Pinna, nonché trovi un'idonea risoluzione per questa famiglia. Va da sé che, ad esempio, facendo i giardinieri od i custodi, i manutentori od i guardiani di una Scuola, purché sotto ad un tetto, la famiglia Pinna potrebbe essere un'utile e lavoratrice risorsa per il Comune di Piossasco.

Luogo e data
nome e cognome (possibilmente allegare copia scanner carta d'identità); oppure scrivere estremi legali di riconoscimento estratti da un documento valido
firma

Esempio:

Torino, data attuale Nome e Cognome nato a: città e data, documento numero “XYZ” rilasciato dal Sindaco della città di in data gg/mm/aaaa scadenza il gg/mm/aaaa firma