Umberto Tozzi: "Il mio sogno era fare il calciatore. Sono stato tifoso del Toro, quello di Pulici, Graziani e Claudio Sala”

27.06.2021 10:30 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: La Stampa
Paolo Pulici
TUTTOmercatoWEB.com
Paolo Pulici
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

“Avrei voluto fare il calciatore. Da ragazzo era quello il mio sogno, poi ho trovato una chitarra a casa e ho iniziato a suonare … Alla fine, meglio così, non ho mai avuto la disciplina per fare il calciatore professionista. Per fortuna ho giocato vent'anni con la Nazionale Cantanti, sono sceso in campo in stadi meravigliosi e mi sono divertito” ha detto Umberto Tozzi intervistato dal quotidiano La Stampa in occasione del tour acustico “Songs” che farà tappa il 5 luglio allo Stupinigi Sonic Park. Sull’Italia a detto: “Un'Italia così bella non me l'aspettavo, anche se conosco la preparazione di Roberto Mancini. Ha saputo ricostruire sulle macerie, scegliere giovani talenti e far capire loro che non ci sono titolari. Chissà che, incrociando le dita, non si possa arrivare in finale”.  E sull’essere tifoso di un club: “Non lo sono più. Sono stato tifoso del Toro, quello di Pulici, Graziani e Claudio Sala. In famiglia eravamo tutti granata. Ho amato i grandi campioni del passato come Rivera, Antognoni e Baggio. Oggi mi piace chi gioca bene, le sorprese come l'Atalanta”.