Tra i tanti ex-rossoblù, spicca Ansaldi. In cerca del terzo gol al Genoa

16.07.2020 09:08 di Claudio Colla   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Tra i tanti ex-rossoblù, spicca Ansaldi. In cerca del terzo gol al Genoa

Il mediano e leader del centrocampo granata Tomas Rincòn, il difensore alle prese col tentativo di ritrovare se stesso Armando Izzo, l'inutilizzato secondo portiere Samir Ujkani, il versatile laterale Cristian Ansaldi. Questi i quattro ex-genoani a disposizione di Moreno Longo, tutti - tranne naturalmente l'estremo difensore kosovaro - chiamati a una maglia da titolare. Per il Toro, possibile match point per scacciare definitivamente i fantasmi della retrocessione. Oppure, se le cose si metteranno male, per rimanere invischiati e soffrire probabilmente fino alla fine, senza garanzie di esito positivo.

Altalenante la sua prestazione contro l'Inter, altra sua ex-squadra del campionato italiano, Ansaldi, propenso soprattutto all'efficacia in fase offensiva di questi tempi, ha già castigato il suo Genoa in due occasioni, nella storia recente, recentissima, delle gare tra granata e grifoni. Dei tre gol da lui segnati nella per tanti versi fortunata stagione 2018/19, due sono stati siglati contro i liguri: all'andata (2 dicembre 2018), tra le mura amiche, quando l'argentino nel recupero del primo tempo, e capitan Belotti, appena prima del fischio finale, su calcio di rigore, hanno ribaltato l'iniziale vantaggio rossoblù, firmato da Kouamé; al ritorno, sul terreno di Marassi, il 20 aprile dello scorso anno, mettendo a segno l'unica rete della gara, nel momento forse più brillante in assoluto della squadra lungo l'era Mazzarri. Ora Ansaldi, in cerca della prima rete post-lockdown, si candida a uomo-chiave per agguantare definitivamente la permanenza in Serie A.