Stati Generali Granata, le conclusioni dell’assemblea del 9 ottobre e le richieste al Torino Fc

13.10.2022 14:55 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Stati Generali Granata
Stati Generali Granata
Stati Generali Granata
© foto di Elena Rossin

Adoperarsi per tenere vivo il Toro, rispettare la tradizione e che i tifosi siano uniti. Questo in estrema sintesi  è il messaggio che è emerso dalla prima assemblea degli Stati Generali Granata che si è tenuta domenica scorsa e che ha visto la partecipazione di oltre 200 tifosi del Toro che non si sono limitati a parlare, ma hanno anche preso delle decisioni che saranno portate avanti. Su tutte la richiesta la richiesta a Cairo di cedere la società, il coinvolgimento dei tifosi, il rispetto dello statuto della Fondazione Filadelfia, l’apertura immediata ai tifosi del cortile del Filadelfia, la possibilità di vedere gli allenamenti  almeno un giorno a settimana, far giocare la Primavera al Fila, risistemare le vele che occultano il campo d’allenamento e portare il Museo al Fila.   

Ecco il verbale dell’assemblea:

“L'Assemblea degli S.G.G. del 9 ottobre 2022, con la partecipazione, in presenza o rappresentati dall'Associazione U.C.G. e dal Comitato Difesa del Toro, di oltre 100 Toro Club, Enti ed Associazioni – che globalmente raggruppano oltre 10 mila tifosi - e con la presenza di oltre 200 granata nella sala e di oltre 1000 in collegamento telematico, in
considerazione degli esiti del questionario preventivamente sottoposto, compilato dagli stessi aderenti, e degli intereventi resi in corso della sessione,

CHIEDE

che la società Torino F.C. S.p.a. venga posta in vendita, in modo equo e corretto, essendo manifesto da tempo il disinteresse dell'attuale proprietario verso una seria programmazione ed un progetto ambizioso, verso investimenti strutturali indispensabili alla crescita societaria, verso la tutela della nostra storia e dei valori della tifoseria
Granata.

Che, nel frattempo, la società si apra al coinvolgimento dei tifosi, vendendo una quota di azioni con accesso privilegiato ai medesimi, al fine di porre le basi di una società, in futuro, realmente partecipata.
L'Assemblea del Popolo Granata, inoltre,

CHIEDE

il rispetto dello Statuto della Fondazione Filadelfia;

l'apertura IMMEDIATA del cortile del Filadelfia, come da diffide dei Giuristi Granata del22.08.2022 e del 08.09.2022, inoltrate in nome e per conto degli SGG, ribadendo che, in mancanza di una risposta entro e non oltre il prossimo 15 ottobre 2022, come da diffida già trasmessa dalla Fondazione Filadelfia alla società, gli SGG daranno ampio mandato ai medesimi legali per proseguire con ogni più opportuna iniziativa;

l'apertura dello Stadio Filadelfia in occasione degli allenamenti, almeno per un giorno la settimana, favorendo il contatto fra i calciatori ed i tifosi;

il ritorno della compagine Primavera sul campo del Filadelfia per la disputa delle partite del proprio Campionato;

la decorosa risistemazione del sistema di occultamento del campo principale dello Stadio Filadelfia;

l'attiva collaborazione da parte di Regione Piemonte, Comune di Torino e Torino FC, fondatori della Fondazione Stadio Filadelfia, al fine di reperire i fondi necessari all'avvio lavori del c.d. secondo lotto, quello che – come da Statuto della Fondazione - permetterebbe di portare il Museo del Grande Torino e della Leggenda Granata nella sua
ideale collocazione, lo Stadio Filadelfia;

L'Assemblea degli Stati Generali Granata infine,

RINNOVA L'INVITO

a tutte le componenti della tifoseria Granata a dare il proprio attivo contributo agli SGG, al fine di poter concretizzare ulteriori iniziative ed azioni comuni, a dimostrare la nostra passione e l'attaccamento ai colori ed alla storia, anche e soprattutto alle nuove leve, sempre meno numerose e presenti; a coinvolgere amici e conoscenti per avvicinarli
alla realtà degli SGG: solo con l'adesione di un gran numero di tifosi potremmo avere maggiore credibilità e rappresentatività.

Gli Stati Generali Granata vogliono essere una agorà aperta a tutti coloro che condividono il nostro scopo unico e primario: dare un futuro degno della nostra storia al nostro Toro ed ai suoi tifosi”.