Stati Generali Granata, inviata la diffida al Torino Fc per la mancata riapertura del cortile del Filadelfia

22.08.2022 17:15 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Associazione Memoria Storica Granata
Nuovo Stadio Filadelfia
TUTTOmercatoWEB.com
Nuovo Stadio Filadelfia

Gli Stati Generali Granata visto il perdurante disinteresse del TFC alla richiesta di riapertura dello storico cortile, passano al secondo step: oggi, tramite i propri legali, hanno diffidato a mezzo PEC (in allegato) il Torino FC, per conoscenza informando gli altri soggetti interessati, al rispetto dello Statuto della Fondazione Filadelfia, che all’articolo 3bis prevede espressamente la libera fruizione del cortile. 

Se entro il termine di 15 giorni nemmeno la diffida otterrà fattivo riscontro, con estremo rammarico, vista la gravità del passo successivo, gli Stati Generali Granata avanzeranno ulteriormente, fino al raggiungimento dello scopo.

Di seguito il testo della diffida redatto da Giuristi Granata – Toro Club Marco Filippi ed inviato tramite mail PEC  a: Torino Football Club S.p.A. c.a. Presidente Urbano Cairo, Fondazione Stadio Filadelfia c.a. Presidente Luca Asvisio, Filadelfia Servizi S.r.l. c.a. del l.r.p.t., Comune di Torino c.a. Sindaco Stefano Lo Russo, Regione Piemonte c.a. Presidente Alberto Cirio e p.c. anche a Circolo Soci Torino FC, Associazione Ex Calciatori Granata, Associazione Curva Maratona, Associazione Curva Primavera, Comitato Dignità Granata, Angeli del Filadelfia, Fondazione Mamma Cairo, TC Asti, TC Fedelissimi Granata Pesaro, TC CTO “Claudio Sala”, TC Alessandria “Mamma Cairo”.

“Noi, sottoscritti, membri dei Giuristi Granata – Toro Club Marco Filippi, volentieri, nonostante il periodo di ferie abbiamo raccolto l’appello dei soggetti promotori della convocazione degli Stati Generali Granata che ci hanno chiesto di rafforzare il richiamo al Torino F.C. ad attuare la chiara indicazione dell’art. 3 bis della Fondazione Stadio Filadelfia, sottoscritto dalla stessa società granata che prevedeva, circa la ricostruzione dell’area dello Stadio Filadelfia, come indicazione originaria e vincolante che: “il cortile dovrà essere concepito in maniera da consentire le stesse funzioni che ha storicamente ricoperto, e restare accessibile al pubblico anche in caso di chiusura delle strutture sportive e delle tribune del campo”.

Essendo rimasta non ottemperata la prima richiesta rivolta da tali enti a mezzo lettera aperta e che dava termine sino al 20/8 e considerato in questi ultimi 5 anni ogni appello è rimasto inascoltato, tali enti promotori, nostro tramite e a nome di tutto il popolo granata che sarà chiamato prossimamente a raccogliersi in un’assemblea plenaria, diffidano il Torino Football Club Spa, locatario dello Stadio Filadelfia, nonché socio della Fondazione Filadelfia, a rispettare quanto disposto dallo Statuto della Fondazione stessa e pertanto dovranno essere assunti in tal senso i necessari provvedimenti entro e non oltre quindici giorni dal ricevimento della presente. Ogni comunicazione relativa alla presente lettera che viene inviata per conoscenza anche a tutti gli enti aventi parte a vario titolo della Fondazione Stadio Filadelfia potrà essere inviata all’indirizzo e-mail giuristigranata@gmail.com ovvero a statigeneraligranata@gmail.com.

In caso di mancato riscontro e comunque qualora il cortile del Filadelfia continui a non venire aperto al pubblico nei termini statutari, ci si riserva ogni più opportuna azione legale volta ad ottenere quanto sopra richiesto, ivi compresa l’eventuale specifica contestazione del contratto di locazione, ovvero la chiamata alle loro responsabilità della Fondazione Stadio Filadelfia e degli enti territoriali pubblici che sono economicamente intervenuti secondo Statuto col chiaro presupposto di far risorgere un luogo ove da sempre le attività che vi hanno trovato casa non sono state solo sportive, ma anche culturali e sociali. In particolare,da questo punto di vista appare abbastanza contraddittorio che da anni gli enti sopraindicati, a loro volta, non abbiano preteso che il Torino Football Club, soggetto conduttore, in qualche modo consegnasse al pubblico dei cittadini torinesi, in particolare granata, ma non solo, quanto promesso ed accettato dallo stesso citato Torino Football Club Spa.

Ogni disquisizione giuridica, in verità, sarebbe davvero superflua di fronte ad un quadro dei fatti e dei documenti che appare chiaro. Il cortile del Filadelfia, peraltro, anche solo per dovere morale, andrebbe restituito ad una dignità di per sé originaria, originale, come visto riconosciuta nello statuto ma anche nella coscienza nonché nella memoria della Città.

Per tutto questo si confida in un accoglimento della richiesta e nell’istaurarsi di una proficua collaborazione finalizzata all’apertura del cortile del Filadelfia secondo gli intenti espressi dal citato statuto. Tuttavia, nella sinceramente non desiderata ipotesi che questa questione così cara al popolo granata dovesse degenerare in lite giudiziale, si anticipa sin d’ora che noi Giuristi Granata offriremo senz’altro la nostra assistenza ed il nostro patrocinio per sostenere nelle competenti sedi le ragioni di una richiesta più che legittima e che investe un luogo carissimo alla Città e che costituisce la vera e unica “agorà” granata.

L’occasione ci appare pure adeguata a riferire che, con questo fattivo appoggio alla sacrosanta richiesta riguardante il Cortile del Filadelfia, fin d’ora i Giuristi Granata – Toro Club Marco Filippi rispondono “presente” alla convocazione degli Stati Generali Granata promossa dagli altri enti i cui loghi volentieri, apponiamo in testa alla presente diffida a significare una unità che ci si augura possa estendersi sempre di più tra i tifosi granata su temi costruttivi come questo.

Sperando pertanto che la questione si risolva presto e bene, senza strascichi giudiziali come dovrebbe essere, rivolgiamo cordiali saluti lasciando qui sotto i nomi di 26 tra i nostri membri che si è riusciti a raggiungere compatibilmente con il periodo. Si può essere certi, peraltro, che tutti i giuristi che possano a pieno titolo definirsi “granata” non potranno che associarsi ai contenuti di questa lettera”.

Per Giuristi Granata – Toro Club Marco Filippi
Avv. Davide Pollano Avv. Enrico Esposito Avv. Massimiliano Romiti Avv. Gianluca Nargiso Avv. Alessandro Alasia Notaio Fabrizio Olivero Avv. Alberto de Sanctis Avv. Luca Dalla Torre Avv. Stefano de Sanctis Avv. Paolo Alberto Reineri Avv. Marco Roati Avv. Roberto Capra Avv. Mauro Alovisio Avv. Massimo Bonazzi Avv. Livio Bonazzi Avv. Loredana Vaglio Avv. Sonia Amedeo Avv. Alberto Guidoni Avv. Filippo Maria Borgleux Avv. Carlo Tabbia Avv. Daniel Guarnieri Dott. Paolo Ravicchio Avv. Lorenzo Imperato Avv. Riccardo Peagno Avv. Alberto Cochis Avv. Massimo Perazzi

Stati Generali Granata diffida al Torino Fc