Lettere alla redazione, critiche a Ventura

14.03.2012 08:38 di Marina Beccuti   vedi letture
Lettere alla redazione, critiche a Ventura
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport

Ieri sera mi sono messo davanti alla tv per pregustarmi una bella partita, effettivamente è stata una bella partita ma ho visto solo una squadra giocare, l'altra non era in campo o se c'era nessuno l'ha vista. Ho letto poi l'articolo riguardante le scuse di Ventura per avere sbagliato l'approccio alla partita, al di là di questo, ieri sera si è sbagliato tutto.


1 La formazione e il modulo erano completamente sbagliati.

2 Ormai tutti ci conoscono e vengono all'Olimpico con il 4-1-4-1 chiudendo tutti gli spazi. 

3 Dopo dieci minuti, visto l'andamento della partita, aveva tutto il tempo per correggere il modulo cambiando Oduamadi con Basha o De Feudis per avere un centrocampista in più, per non essere sempre in inferiorità a centrocampo, dando così maggior equilibrio.

4 Nel modulo 4-2-4 se gli esterni non sono rapidi nel fare l'azione offensiva e quella difensiva, capita quello che è successo ieri sera.

5 Non si vede mai del movimento senza palla per andare ad occupare gli spazi, ieri sera poi è stato un disastro di staticità.

6 Iori è alla frutta, dovrebbe riposare per uno o due turni, ma Ventura continua a farlo giocare.

7 Non mai visto dare un pallone giocabile a Bianchi e questo non solo ieri sera.

Ventura a forza di sentire solo complimenti non vorrei che si sentisse talmente bravo da fargli mancare la necessaria lucidità per leggere tatticamente la partita, io sono e resterò critico nei confronti di Ventura, in quanto ritengo che un bravo allenatore debba far giocare bene la propria squadra al di là dei moduli.

In conclusione penso che quello visto ieri sera non sia il Toro, ma sia la brutta copia, nemmeno l'anno scorso abbiamo visto giocare male come ieri sera, lo schiaffo preso ora avrà solo delle conseguenze positive. Meglio averlo preso ieri perchè, con tutte le partite che mancano alla fine del campionato, c'è tutto il tempo per rimediare, non ci siamo esaltati prima non ci abbattiamo adesso, una giornata storta può capitare a tutti. Vladimiro