I sessant'anni di Zac

18.01.2011 16:54 di Marina Beccuti   vedi letture
I sessant'anni di Zac
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Alberto Mariani

Renato Zaccarelli oggi compie sessant'anni  e su di lui affiorano sempre tanti ricordi. Un giocatore considerato freddo esteriormente ma passionale dentro, come ha sempre dimostrato nei suoi lunghi anni di militanza granata. Milord in campo e fuori, sempre a testa alta, in campo non guardava mai la palla perchè era l'intuito a fargliela trovare sempre pronta per una giocata d'effetto. Giocatore, allenatore e dirigente del Torino, ha fatto di tutto nella sua vita granata, gli manca solo la presidenza, quella che avrebbe meritato ma che può ancora ambire, perchè non si sa mai come vanno a finire le cose nel calcio. Oggi un giocatore con la sua classe non avrebbe prezzo, ma all'epoca in cui Zac scendeva in campo mai nessuo si pose il problema del suo futuro, perchè rimase granata a vita. Zac era parte integrante di quell'undici che vinse l'ultimo scudetto, ma rimase anche l'ultimo a chiudere le porte del Torino Calcio con i sigilli del fallimento del 2005. Renato Zaccarelli che molti videro piangere di fronte all'ennesimo scempio verso il suo Torino. Un uomo che ancora oggi molti tifosi rimpiangono e vorrebbero rivedere al timone del Toro. Un uomo, attenzione, non un semplice dirigente, ex calciatore e allenatore. Per intenderci quelli che nel calcio sono sempre più rari, che preferiscono defilarsi piuttosto che essere complici di un sistema che non gli appartiene più. Tanti auguri Zac.