FantaToro: altro disastro annunciato. Ma Belotti strappa la sufficienza

04.02.2020 11:51 di Claudio Colla   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
FantaToro: altro disastro annunciato. Ma Belotti strappa la sufficienza

C'è di buono che, per la legge dei grandi numeri, i fantamanager che dispongano dei nomi eccellenti di casa Toro dovrebbero riscuotere soddisfazioni a palate, in vista delle prossime gare. Dopo il disastro casalingo contro l'Atalanta, giunge un altro tracollo, quello del Via del Mare di Lecce, gara che peraltro avrà visto tanti, tanti impieghi di giocatori granata nelle fantaformazioni di tutta Italia. Le cifre fino a prima del tardo pomeriggio di domenica, insieme alla posizione di classifica dei salentini, suggerivano, nonostante il momentaccio granata, e nonostante i 120 minuti più recupero disputati in settimana a San Siro, di puntare quanto meno su Sirigu, N'Koulou, Berenguer, e Belotti.

Come troppo spesso accaduto in tempi recenti, i succitati Sirigu e Belotti hanno cantato e portato la croce. Quanto meno dal punto di vista della media voto. Tutte sufficienze per il portiere, che strappa persino un 6,5 dalla GdS, continuando così a guidare la graduatoria per ruolo del campionato, sempre e solo naturalmente in termini di media voto, con 6,48, davanti a Berisha, Olsen, e Handanovic. Resta a galla anche Il Gallo, per lo meno dal punto di vista di due quotidiani su tre: 6,25 la media voto su GdS e CorSport, che, pur affossata dal 5 di Tuttosport, rappresenta comunque un sospiro di sollievo per tutti coloro che, non avendo seguito la gara del Giardiniero, avranno facilmente ipotizzato un'insufficienza grave, di fronte alla disfatta generale, per il nove granata.

Disastro pressoché generalizzato per tutti gli altri giocatori del Toro. A partire dai succitati N'Koulou (4,75 - 4,67, con ammonizione) e Berenguer (medesimi quozienti, senza malus disciplinare). Stesse valutazioni per Rincòn, peggio hanno fatto Aina, Bremer (4,75 - 4,50, il primo con ammonizione), e Djidji (4,50 - 4,33). Appena meno peggio De Silvestri (5,25 - 5,00), Lyanco (5,25 - 5,17), Meité (5,00 - 4,83, con ammonizione), e Verdi (5,25 - 4,83). Restano sul livello della decenza fantacalcistica, per quei pochissimi che li avessero in rosa, Edera (5,75 - 5,67) e Millico (5,5 da tutti).

Sul fronte giallorosso, soddisfazioni naturalmente per coloro che avessero schierato almeno uno dei quattro marcatori (Barak e Deiola a centrocampo, Falco e Lapadula tra gli attaccanti). Tutti dalla sufficienza in più gli altri salentini, con picchi per l'ex Rossettini (6,75 - 6,67) e il neo-arrivo Saponara (6,75 - 6,83, con assist).