Carlo Testa, lettera a Matteo Darmian: "Uno di noi"

29.06.2015 23:24 di Marina Beccuti Twitter:    vedi letture
Carlo Testa, lettera a Matteo Darmian: "Uno di noi"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Sei ancora uno di noi. Ti scrivo ora a poche ore dal fatidico 30 di Giugno 2015 giorno, forse, del nostro...arrivederci. Arrivederci Matteo, proprio perché sarà impossibile pronunciare la parola addio ad un ragazzo d'altri tempi arrivato ad indossare la maglia Granata in punta di piedi per diventare poi, sempre da Granata, titolare della Nazionale. Tutto il Calcio dovrebbe prendere esempio dal tuo modo di essere, soprattutto tutti i ragazzi del settore giovanile di ogni società. In questi giorni decisamente brutti (senza dimenticare le tristi vicende di guerra e follia pura ) in cui si scoprono ancora partite vendute e truccate, risalta ancora di più il tuo essere un vero e serio prima uomo, poi professionista. Sei uno di noi Matteo e in queste ore mi sento molto egoista. Nel cuore la speranza che tu rimanga esiste ancora, ma so perfettamente che meriteresti anche una carriera ancor più importante. So anche e tu lo sai meglio di me, che nulla sarà mai come qui. Hai vestito non la Storia, hai vestito e onorato la leggenda e in nessuna altra parte del mondo troverai e proverai le stesse cose che hai provato qui. Troverai grandi successi sportivi e te li meriterai tutti e tutti noi gioiremo per te perché tu sei e sarai per sempre uno di noi, sei ancora uno di noi, soprattutto come noi. Qualunque sarà la tua meta, fai buon viaggio Matteo e torna vincitore. Arrivederci. Carlo Testa