Toro, rewind su Wagué. Serve il parere del nuovo tecnico blaugrana

16.01.2020 09:32 di Claudio Colla   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Toro, rewind su Wagué. Serve il parere del nuovo tecnico blaugrana

Alternativa a Sergi Roberto, il 21enne Moussa Wagué, terzino destro della nazionale senegalese che a Barcellona non sembra ancora aver trovato il proprio big break, resta sul taccuino della dirigenza granata. Specie ora, fase in cui il pieno recupero di Cristian Ansaldi non ha una data designata, e Diego Laxalt, via Milan, potrebbe addirittura dire addio a Torino in anticipo rispetto al previsto, lasciando così un ulteriore slot scoperto nel reparto esterni di centrocampo. Approdando sotto la Mole, Wagué diventerebbe l'alternativa a De Silvestri, con Aina temporaneamente spostato sulla mancina.

Qualcosa, però, è cambiato. Al netto delle effettive possibilità di concludere l'operazione prima del cambio di guida tecnica di casa Barça, ora sarà necessario verificare la volontà di Quique Setién, ex-tecnico del Betis, che ha sostituito Ernesto Valverde, circa la permanenza o meno del giocatore in rosa. Circostanza che potrebbe bloccare, a tempo indeterminato, ogni trattativa in uscita. Per ora, Setién sembra già aver messo il veto sull'addio di Arturo Vidal.

Inoltre, sarebbe proprio il Toro a non essere interessato a un prestito secco di Wagué, che si è ben disimpegnato, da titolare, lo scorso 10 dicembre, a San Siro, contro l'Inter di Conte; Cairo e Bava, per il giocatore, pensano piuttosto a un progetto a lungo termine. La presenza di una cui effettiva opportunità, al momento, non è affatto scontata.