Toro, possibile scommessa per le fasce in uscita dalla Lazio

04.08.2020 10:23 di Claudio Colla   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Toro, possibile scommessa per le fasce in uscita dalla Lazio

Un rapporto quadriennale con la Lazio e col tecnico Simone Inzaghi non privo di scossoni, per Jordan Lukaku, ventiseienne laterale sinistro dalla progressione a tratti travolgente, l'esperienza con i biancocelesti capitolini sembra volgere al termine. Un totale di 85 presenze ufficiali, con una rete segnata (al Crotone, il 23 dicembre del 2017), il fratello minore del bomber dell'Inter, sembra arrivato al passo d'addio: la Lazio starebbe infatti pensando di disfarsi sia di lui, sia di Riza Durmisi, altro uomo di fascia, appena rientrato dal prestito al Nizza.

Un milione di euro l'ingaggio annuo dell'ex-Oostende, accostato in passato al Genoa, e ancora due anni di contratto col club della capitale; cartellino, presumibilmente, a prezzo di saldo, considerate le poche presenze nelle ultime due stagioni (per ragioni più disciplinari che tecniche). Certo, Mohamed Fares resta la priorità, e le chance di assicurarsi l'algerino, per il Toro, appaiono buone. Nel modulo di Giampaolo, oltretutto, c'è spazio per un solo laterale per volta, per ciascuna delle due corsie: difficile dunque pensare che, preso Fares, il Toro punti a un altro mancino, dato che almeno uno tra Ansaldi e Aina dovrebbe restare (a meno che Giampaolo non converta l'argentino a mezzala in via definitiva). Se viceversa il giocatore della SPAL, che piace anche alla Fiorentina e proprio alla Lazio (con la quale il Toro condivide anche l'interesse per Mergim Vojvoda dello Standard Liegi), restasse lontano dai lidi sabaudi, un nome come quello di Lukaku, scommessa affascinante, potrebbe entrare in ballo.