Toro, non cessa l'interesse per Skorupski. Ecco le ipotesi in campo

 di Claudio Colla  articolo letto 6051 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Toro, non cessa l'interesse per Skorupski. Ecco le ipotesi in campo

Pur apertissima la situazione legata ai portieri di casa Toro, una possibilità che appare essere definitivamente sfumata (ammesso che mai si fosse davvero profilata) è quella inerente la permanenza di Joe Hart in maglia granata. Il portiere della nazionale inglese, che compirà 30 anni domani, sembra addirittura poter essere reincluso nel progetto tecnico del Manchester City per la prossima stagione, nonostante il pessimo impatto dell'estate scorsa tra lui e Pep Guardiola. In alternativa, molti i club di Premier interessati a riportare "Rocky Joe" in Inghilterra, due tra tutti l'Everton e il West Ham (e Hart privilegerà la soluzione eventualmente in grado di garantirgli la partecipazione alle competizioni intracontinentali, quanto meno all'Europa League). Certo dunque il lancio di Vanja Milinkovic-Savic, classe '97 che entrerà formalmente in rosa dal 1° luglio, ma che si sta già allenando col resto del gruppo, il club pensa però a come prendere precauzioni di fronte a un possibile flop estivo, simile a quello sperimentato con Alfred Gomis circa otto mesi fa, e vorrebbe affiancare al giovane serbo un estremo difensore di maggior esperienza. Non cessa, a tal proposito, l'interesse per il polacco Lukasz Skorupski: autore di tante ottime prestazioni da ormai quasi due intere stagioni con la maglia dell'Empoli, il quasi 26enne di proprietà della Roma, che non è escluso possa diventare parte del progetto tecnico giallorosso, approderebbe volentieri a Torino, solo però con garanzie di titolarità; il che porrebbe Mihajlovic nell'ottica di riservare a Vanja, almeno per la prima stagione in granata, un posto da secondo, con eventuali possibilità di promozione lungo la stagione (specie qualora Skorupski arrivasse in prestito secco). Sullo sfondo, oltre alla (finora remota) ipotesi di rinnovo per Padelli (mentre sembra andare incontro a cessione quasi certa Alfred Gomis), il "solito" Viviano (che però non sembra animato da particolare volontà di lasciare la Sampdoria), e il ritorno di un veterano, nonché ex-granata, tra Marchetti e Sorrentino, il quale farebbe crescere Milinkovic-Savic sotto la propria esperta ala. E, naturalmente, l'avvicinarsi dell'addio di Joe Hart.