Il punto sul futuro del Torino

28.05.2011 14:24 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: http://www.itasportpress.it
Il punto sul futuro del Torino
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

In attesa di domenica, in cui il Torino nello scontro diretto col Padova saprà se parteciperà o meno agli spareggi per la promozione in serie A, cominciano a farsi strada ipotesi di mercato.
Partiamo dalla panchina. Lerda conoscerà il proprio futuro alla fine della stagione ma comincia a circolare la voce che si potrebbe profilare un clamoroso ritorno di Colantuono. Lealternative potrebbero essere Atzori o Ficcadenti.
Rubinho tornerà alla casa madre Palermo dato che vuole giocare in serie A, oltretutto, il costo del suo cartellino è piuttosto alto, sui tre milioni di euro, difficile che Cairo decida di pagare tale cifra. Anche Bassi è in partenza e tornerà probabilmente all'Empoli ma piace anche a Bologna e Sampdoria.
In difesa Cavanda, Garofalo, Rivalta e Zavagno potrebbero partire. Il primo non è mai stato preso in considerazione da parte di Lerda, mentre l'ultimo ha giocato bene e potrebbe ancora essere utile come riserva, nonostante non sia più giovanissimo.
Ad Ogbonna è stato proposto prolungamento e ritocco del contratto anche se il Toro ha molte richieste sia dall’Italia che dall’estero per il difensore.
Partiranno quasi certamente Obodo e Budel, che non sono riusciti ad adattarsi al gioco di Lerda, mentre De Feudis e De Vezze, pilastri del centrocampo granata che sono riusciti anche ad andare in rete - 1 gol per il primo 3 per il secondo- potrebbero restare. Mirco Antenucci potrebbe essere riscattato dal Catania, ma solo in caso di promozione.
Rimangono incerti Sgrigna e Iunco mentre Pellicori, chiamato in tutta fretta per sostituire Bernacci, andrà sicuramente via.
Capitolo Bianchi: l’attaccante è appetito a molti ed a meno che i granata non abbiano in mente una seria programmazione per il futuro andrà via. Le maggiori pretendenti per il centravanti di Bergamo sono Atalanta, Parma e Catania.
Nel caso di partenza di Bianchi potrebbe arrivare Ferdinando Sforzini che, però piace a Samp e Livorno. L’attaccante, infatti, verrà probabilmente riscattato dal Grosseto ma potrebbe subito essere ceduto.
Alternative Nicola Pozzi della Samp o Daniele Paponi del Bologna.
Piace anche il bomber del Cittadella Federico Piovaccari su cui hanno messo gli occhi anche, fra le altre, Atalanta, Chievo, Brescia e Novara.
Interessa il difensore dell’Ascoli di proprietà del Padova Jonas Portin. Oltre che alla squadra granata il difensore piace anche ad Atalanta, Bari, Bologna, Chievo, Parma e Udinese.
Queste le indiscrezioni sul futuro ma adesso il Torino deve pensare all’immediato presente non facendo tardi all’appuntamento più importante cioè quello dell’Olimpico di Torino alle ore 15 quando, contro il Padova, ci sarà l’ultima chiamata per salire sul treno che porta ai play off.