Il nuovo sondaggio di ToGr: che fare se gli obiettivi d'attacco sfumano?

11.08.2019 07:26 di Claudio Colla   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Il nuovo sondaggio di ToGr: che fare se gli obiettivi d'attacco sfumano?

Mentre il flight risk in direzione Sampdoria di Simone Verdi, a lungo "sposo promesso" del Toro, sembra rappresentare una prospettiva reale, e, al contempo, arrivare all'ingaggio di Rodrigo De Paul o di Matteo Politano appare proibitivo, le valutazioni di mercato, dagli uffici di via Arcivescovado, proseguono le valutazioni di mercato. Su che tipo di profilo puntare, ove i tre nomi citati sfumassero definitivamente? Il genoano Kouamé, pur anch'egli costoso (forse anche troppo, rispetto a quanto mostrato finora), può rappresentare un investimento di valore a lungo termine; su un piano decisamente diverso Diego Perotti, dieci anni in più all'anagrafe, che può fornire però un grande contributo nell'immediato, oltre a essere già stato compagno di squadra, proprio al Genoa, di Iago Falqué. Restano sullo sfondo, poi, i nomi di "pesi medi" come Fabio Borini e Gianluca Caprari: l'uno tornato nel semi-anonimato dopo le buone prove offerte con la Roma, l'altro che ancora sembra aver espresso poco del proprio potenziale, 28 e 26 anni, rispettivamente d'età, per entrambi sarebbe questo il momento dell'"ora o mai più" per una svolta significativa alla propria carriera. Se il rapporto qualità-prezzo di nessuno tra questi nomi risultasse convincente, si potrebbe sempre ritentare un colpo da oltre confine, magari da quel Sud America sempre tenuto d'occhio: con un fronte offensivo già solido come quello d'attuale, una scommessa a basso costo si può azzardare. Infine, c'è l'opzione Millico: se scarseggiano i nomi che possano davvero dare al Toro quel contributo, in termini di qualità, per alzare autenticamente la proverbiale barra,  tanto vale puntare tutto sul classe 2000.

Di seguito il link al sondaggio: https://www.torinogranata.it/sondaggi/sondaggio-94