Il caso Lyanco, gioiello svalutato

01.08.2020 15:00 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Tuttosport
Lyanco
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Lyanco

Sconcertano, si legge su Tuttosport, le parole di Sabatini, coordinatore delle aree tecniche del Bologna: “Lyanco è Lyanco soltanto con Mihajlovic”. Il difensore centrale quest’anno nel Torino ha deluso le aspettative dimostrando di non essere sempre affidabile nelle marcature e potrebbe tornare al Bologna, dove era già stato nella seconda metà dello scorso campionato, ma per molto meno di quanto valeva un anno fa. Il club felsineo la passata estate offrì a quello granata 13 milioni di euro per riscattarlo sentendosi dire di no, mentre per questa cifra adesso Cairo direbbe di sì.

Il Torino aveva annunciato l’acquisto del brasiliano dal San Paolo il 29 marzo 2017 facendo subito  arrivare Lyanco a Torino per permettergli di avere il tempo per ambientarsi, anche se sarebbe stato tesserato dal 1 luglio. Il costo dell’operazione fu di 6 mln più 3 di bonus e poi il 27 luglio 2019 gli ha prolungato il contratto fino al 30 giugno 2024.