Con Sirigu possibile partente se il Torino non si affretta a trovare un sostituto rimarrà con il cerino in mano

04.08.2020 14:30 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Il Messaggero e Tmw
Salvatore Sirigu
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Salvatore Sirigu

Salvatore Sirigu è un portiere affidabile e ha contribuito nella passata stagione a rendere solida la difesa granata e in questa costellata da tanti problemi tra i quali i toppi gol incassati a evitare danni peggiori con le sue parate determinati, 44 in 36 partite di campionato Se fossero vere le indiscrezioni che girano sul fatto che il portiere abbia chiesto la cessione allora il Torino dovrebbe individuare al più presto un sostituto e metterlo sotto contratto altrimenti rischia di trovarsi con il proverbiale cerino in mano.

Il rischio è concreto, infatti, la Lazio che sta cercando un secondo all'altezza di Strakosha, come riporta il Messaggero, e starebbe pensando a Sergio Rico che al termine del prestito al Paris Saint Germain tornerà al Siviglia, ma non resterà perché chiuso da Vaclik. Ma se non andasse in porto questa operazione allora la Lazio virerà su un altro estremo difensore e tra le alternative ci sono Alessio Cragno, Alberto Paleari e Andrea Consigli, guarda caso tutti accostati al Torino e papabili per il dopo Sirigu. E’ vero che in granata farebbero i titolari mentre alla Lazio i secondi, ma il club biancoceleste offre anche la possibilità della Champions e gli obiettivi della finale di Coppa Italia e di arrivare più in alto possibile in campionato e possibilmente vincere lo scudetto, mentre il Torino è ben distante da questi traguardi.