Semioli: "Ho lasciato il cuore sia a Genova sia a Torino. Samp-Toro? Partita strana. Sarei potuto tornare in granata nel 2011, peccato"

01.10.2013 18:36 di Claudio Colla   vedi letture
Semioli: "Ho lasciato il cuore sia a Genova sia a Torino. Samp-Toro? Partita strana. Sarei potuto tornare in granata nel 2011, peccato"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Doppio ex della gara di Marassi in programma domenica pomeriggio tra Sampdoria e Torino, il 33enne esterno offensivo Franco Semioli, attualmente svincolato dopo l'ultima esperienza cadetta vissuta la scorsa stagione a Vicenza, guarda così alla sfida tra blucerchiati e granata, ai microfoni di SampdoriaNews.net: “Ho lasciato parte del cuore a Genova e parte a Torino. Ho visto in diretta il derby di Torino, e non mi è piaciuta la prova offerta dal Toro che ha fatto la classica partita da 0-0. Il pareggio sarebbe stato visto come una vittoria, davanti ha fatto poco, ci si aspettava la giocata da Cerci. Domenica mi aspetto una bella partita, molto equilibrata, chi sbaglierà meno farà sua l’intera posta in palio, e sarà decisa dagli episodi, scontrandosi due formazioni che faticano a creare molte occasioni da rete. Sarà una partita un po’ strana, difficile da interpretare, spero che venga fuori qualcosa di buono e vinca il migliore; non posso fare un pronostico, direi un pareggio, ma non so quanto potrebbe servire. Sì, avrei potuto tornare al Torino, il colore granata mi è rimasto dentro, peccato…c’era stata la possibilità quando ero sul mercato nell’anno della Sampdoria in B, con il ds Sensibile, ma non ci fu poi niente di concreto”.