Mondonico: "Voglio tornare ad allenare. Il Toro? Sta pagando lo sprint iniziale"

22.11.2011 13:36 di Riccardo Billia   vedi letture
Fonte: radiosportiva.com
Mondonico: "Voglio tornare ad allenare. Il Toro? Sta pagando lo sprint iniziale"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Alberto Fornasari

Ha sconfitto l'avversario più difficile, il cancro. Ora Emiliano Mondonico vuole tornare sui campi che lo hanno visto protagonista per tanti anni. L'ex allenatore di Atalanta, Torino e Albinoleffe è tornato a parlare a Radio Sportiva trattando i più svariati argomenti, dalla sua malattia all´analisi del campionato cadetto.

"In questo momento non ho più niente - ha raccontato -, quindi posso ricominciare a fare quanto facevo prima. Tra l´altro, colgo l´occasione per mandare un messaggio ad Aldo Agroppi: il malato ero io, lui mi chiamava tutte le settimane per sapere come stavo, forse è diventato così geloso che il malato voleva farlo lui. Battute a parte, Aldo stai tranquillo e torna presto a casa tua". Il tecnico di Rivalta d'Adda si sofferma poi sull'Albinoleffe: " Mi auguro possa risollevarsi presto da questa posizione di classifica. Il presidente è stato bravissimo a confermare Fortunato nonostante le difficoltà iniziali. Per me è stato un ex allievo al quale sono molto legato e si sapeva che sarebbe stata un´annata difficile".

Intanto, sono già saltate molte panchine e Mondonico racconta la speranza di poter presto tornare protagonista. "Menomale che ci sono tanti esoneri, così lavorano più tecnici... - ha scherzato -. Per noi allenatori è un momento molto florido... I calcio ha le sue logiche e l´allenatore è un po´ l´anello debole della catena: quando le cose non vanno come devono, dar la colpa all´allenatore è diventato l´alibi perfetto. Posso tornare in corsa anch´io? Certo, io ho sicuramente voglia di tornare ad allenare. E sogno di poter scontare la giornata di squalifica che mi manca in Coppa Uefa".
Un pensiero finale, Mondonico lo dedica al Torino. "Il campionato granata - ha concluso -, mi sembra come le tappe del giro d´Italia: ogni partita è contraddistinta da una partenza lenta e da una bagarre finale, nella quale, però, i giocatori del Torino sono maestri. In questo momento sta accusando un po' di stanchezza a causa di un'eccellente partenza, ma la serie B si deciderà in primavera, come consuetudine".