Il pentimento di Cerci: "Cosa non rifarei? Andare via dal Torino"

29.10.2020 20:24 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
Il pentimento di Cerci: "Cosa non rifarei? Andare via dal Torino"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Alessio Cerci, che probabilmente aveva anche pensato di lasciare il calcio giocato dopo la brutta esperienza alla Salernitana, nonostante la squadra fosse allenata dal suo mentore, Giampiero Ventura, è tornato in campo in serie C, all'Arezzo.

Intervistato dal Corriere Fiorentino, l'ex attaccante di Torino e Fiorentina ha fatto il suo mea culpa: "Rimpianti ce ne sono. Se a 33 anni sono in Serie C vuol dire che qualche errore l’ho fatto, ma ho accettato la sfida perché credo di poter dare ancora molto. L’unica cosa che non rifarei è andare via da Torino nell’ultimo giorno di mercato. Ma quando succedono quelle cose la responsabilità non è solo del giocatore”.

Sulla sua nuova avventura in terra Toscana ha aggiunto: "Dopo la Fiorentina è una bellissima esperienza, ma con alti e bassi. Con i tifosi c’era un rapporto di odio e amore, ma alla fine ci siamo capiti”.