Cravero: "Deluso dal Toro. Torreira? Un costo troppo alto"

28.09.2020 18:44 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Cravero: "Deluso dal Toro. Torreira? Un costo troppo alto"

Roberto Cravero ha parlato di questo inizio di campionato a Stadio Aperto su TMW Radio, sviluppando il discorso sul Torino e i suoi problemi. L'ex giocatore granata e ora commentatore di Dazn ha detto: "Quando prendi Giampaolo conosci la sua storia da allenatore e il suo 4-3-1-2: si basa su due giocatori determinanti come regista e trequartista, e questi nel Torino latitano. Tutto gira intorno a questi due ruoli: ok la difesa a quattro dopo tanti anni, ma col lavoro la si può organizzare, ma la differenza te la fanno regista e trequartista".

Sull'arrivo di Torreira, Cravero non lascia molte speranze: "Ho letto che guadagna 3,6 milioni l'anno, quindi dimentichiamocelo".

Sulla posizione di Verdi da trequartista, l'ex capitano granata pensa che il mister non lo vede così: "Giampaolo lo reputo uno d'esperienza, e se in questo mese e mezzo non ce l'ha messo, forse è perché lo vede seconda punta. Cerca magari qualcuno che dia di più in fase difensiva. Negli ultimi anni poi Verdi il miglior campionato l'ha fatto a Bologna, da esterno: questi sono fatti, non giudizi".

Cravero è pessimista, se non arriva qualcuno da qui a fine mercato: "In questo momento sono deluso dal Torino nella maniera più assoluta. Non tanto per i risultati o dalla classifica, ma dalle prestazioni".

Comunque sia il Toro in attacco è rimasto quello di sempre: "Nei luoghi dove invece il gioco di Giampaolo fa la differenza. Giusto che sia Belotti-dipendente, è come la Fiorentina che è Ribery-dipendente, il Milan con Ibrahimovic e la Juventus con Ronaldo. Non è una colpa questa, ma c'è un contorno che viene a mancare: mi auguro che in questa settimana possa cambiare tutto", ha concluso il commentatore di Dazn.