Colantuono: "I responsi devono avvenire sul campo"

26.05.2020 18:58 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
Colantuono: "I responsi devono avvenire sul campo"

Ospite di Stadio Aperto, nota trasmissione di TMW Radio, Stefano Colantuono, ex allenatore di Atalanta e Torino, ha parlato della ripresa del campionato, trovandosi d'accordo che bisogna finire sul campo la stagione.

"Non so se le istituzioni abbiano fatto il loro, ultimamente non ho visto idee molto concordanti. Bisogna riprendere, pur con tutte le anomalie del caso vista l'assenza dei tifosi. I campionati devono finire e le classifiche devono essere decise dal campo, non da cristallizzazioni o ricorsi, che scaturirebbero qualora si decidesse a tavolino. Eravamo abituati a fermarci un mese, non tre, ma almeno avremo dei responsi che arrivano dal campo".

Molti esperi sono preoccupati dal fatto che, dopo tante settimane in cui i giocatori sono stati fermi, potrebbero aumentare gli infortuni: "Non ci sono precedenti né riferimenti e non sai come comportarti di fronte ad uno stop così lungo. I giocatori poi durante l'estate seguono certi programmi, e li ritrovi messi abbastanza bene, anche perché sanno che altrimenti farebbero grande fatica nella prima settimana di ritiro, dove il lavoro è più duro. Il rischio infortuni ci può stare, bisogna agire con cautela. Ci sono grandi punti interrogativi".

Colantuono non crede nemmeno che alla ripresa il ritmo possa essere più blando, almeno nelle prime partite: "Non ci scommetterei. Ci sarà una sorta di apprendistato, di rodaggio: è come quando all'inizio di ogni stagione si vedono le prime partite di Coppa Italia, dove le squadre cercano la condizione e di ritrovare il ritmo. Qualche settimana per tornare a pieno regime serve, e penso che si possa assistere a qualcosa di simile, anche se è difficile fare previsioni perché non abbiamo riscontri".