Camolese testimonial del Memorial Alberto Russo

07.05.2019 18:42 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
Fonte: A cura del'ufficio stampa dell'associazione Amici di Alberto Russo. www.associazioneamicidialbertorusso.it
© foto di Federico De Luca
Camolese testimonial del Memorial Alberto Russo

Come da consolidata tradizione, anche quest’anno torna il Memorial Alberto Russo, kermesse di calcio giovanile rivolta alla categoria Pulcini e giunta alla sua nona edizione. Martedì 14 maggio, alle ore 18, presso l’Hotel Villa Cinzia di Villanova Mondovì si terrà la conferenza stampa di presentazione di questa manifestazione che richiamerà numerosi appassionati nei due weekend a cavallo tra il mese di maggio e quello di giugno. In occasione della conferenza stampa verranno presentate le squadre partecipanti, anche in questa edizione di particolare rilievo nazionale, e ufficializzate le date delle partite che da sempre regalano emozioni e spettacolo. L’albo d’oro del torneo vede la Juventus a quota tre successi, ottenuti nelle prime tre edizioni, mentre si sono poi succeduti, nell’ordine, A.S. Alberto Russo, Debrecen, Fiorentina, Inter e, lo scorso anno, Atalanta. Anche la nona edizione del Memorial Alberto Russo si disputerà al Campo Comunale di Branzola, gentilmente concesso per l’occasione dall’U.S.D. Tre Valli.

Un alto tasso di qualità garantito da collaborazioni eccellenti e ormai consolidate come quella con Claudio Sclosa, ex calciatore ed oggi rinomato 'talent scout' giovanile, premiato lo scorso anno dagli organizzatori. Il 2019 avrà un prestigioso testimonial della manifestazione: accanto agli organizzatori, durante la presentazione, ci sarà Giancarlo Camolese, cresciuto nel Torino e figlio del Filadelfia, indissolubilmente legato ai colori granata prima come giocatore, poi come allenatore. La sua duplice carriera ha vissuto le emozioni più intense proprio nel capoluogo piemontese. Partito da San Mauro, comune alle porte di Torino, è cresciuto calcisticamente nel settore giovanile granata, al Filadelfia; in granata ha messo a segno tre presenze in Coppa Italia, da giovane della Primavera (tra il 1977 ed il 1979) prima di separarsi dal club piemontese, con il quale però si sarebbe ricongiunto successivamente in veste di allenatore: nel 1996 si lega nuovamente al club granata nel ruolo di allenatore in seconda, prima di Sandreani e poi di Lido Vieri; nella stagione 1999-2000 ricopre invece la carica di allenatore della Primavera. Si tratta solamente del preambolo per il definitivo grande salto; l’obiettivo del Torino per la stagione 2000/2001 era la promozione in Serie A, ma i risultati non stavano rispettando le aspettative e così ecco la scossa: il 31 ottobre 2000, dopo otto partite, il tecnico Luigi Simoni venne esonerato, e Camolese prese il suo posto sulla panchina della prima squadra. L’allenatore torinese sarà autore di una cavalcata indimenticabile – condita da una serie di otto vittorie consecutive – ed al termine della stagione la Serie A fu realtà.

"Essere giunti alla nona edizione di questo Memorial - dichiara Massimo Meynardi, presidente dell’Associazione Amici di Alberto Russo - rappresenta per noi un grande traguardo ed è motivo di orgoglio. Anche quest’anno siamo riusciti a mantenere il livello delle squadre partecipanti di primissima qualità, confermando per l'ennesima volta che questo torneo, nato e portato avanti in memoria della figura di Alberto, è ormai un appuntamento fisso di fine primavera anche per le grandi squadre. Siamo vicini al decennale del Memorial Russo e siamo davvero felici di vedere come questo torneo sia cresciuto di anno in anno, con testimonial d'eccezione e sempre più bambini che giocano a calcio nel ricordo di Alberto".