Bruno Peres sbanca Ferrara per guadagnarsi un posto al sole

23.07.2020 09:17 di Claudio Colla   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Bruno Peres sbanca Ferrara per guadagnarsi un posto al sole

Difficile credere che, al suo ritorno nei ranghi della Roma, dopo l'anno e mezzo passato in prestito nella terra natia, tra San Paolo e Sport Recife, Bruno Peres, trent'anni pieni dallo scorso marzo, sarebbe tornato al centro del progetto giallorosso. Ma l'addio mascherato da arrivederci del fu capitan Florenzi, uno Spinazzola che fatica a diventare un pilastro della squadra, un Santon afflitto dai soliti problemini (e problemoni) atletici, ha fatto sì che l'ex-Toro potesse ritagliarsi uno spazio di rilievi in squadra. Contro ogni previsione, è il caso di dirlo.

Ieri sera, pur contro una SPAL già retrocessa, addirittura una doppietta, la prima della sua carriera professionale. Ed è proprio dalle lande ferraresi che Peres potrebbe aver dato la spinta decisiva a un futuro, per lui, ancora giallorosso. Il club giallorosso, in procinto di rinnovare quasi del tutto il proprio organico di laterali, specie a destra, sta sì monitorando alcuni profili, senza però che, finora, una vera e propria trattativa abbia preso forma. Con contratto in essere fino al giugno 2021, Peres, l'attuale valore del cui cartellino certo non garantirebbe al club capitolino una plusvalenza di rilievo, magari spalmando l'ingaggio, potrebbe persino finire per rinnovare, almeno per un anno. Oppure, semplicemente, andare a scadenza, rimanendo comunque a disposizione di Fonseca (o chi per lui, ma sono al momento discrete le quotazioni in termini di permanenza per il tecnico lusitano). Accostato in passato a un ritorno al Toro, per Peres l'avvenire, ora come ora, sembra ancora tinto di giallorosso.