Urbani: "Prematuro parlare del futuro di Sgrigna"

Il giocatore sta bene a Torino e vorrebbe restare
24.05.2011 19:04 di Raffaella Bon   vedi letture
Urbani: "Prematuro parlare del futuro di Sgrigna"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Nadia Sigot

TorinoGranata ha contattato Luca Urbani, procuratore di Alessandro Sgrigna, per parlare del suo assistito e della situazione del Torino in vista delle sue possibilità di accedere ai playoff.

Ti aspettavi che il Torino faticasse tanto quest’anno e all’ultima giornata non fosse ancora sicuro dei playoff?

Sapevo che Atalanta e Siena erano due squadre superiori al Torino, dunque non mi aspettavo che i granata andassero subito in serie A, ma sicuramente mi sarei aspettato qualcosa di più, credevo che il Torino potesse arrivare al terzo o quarto posto, invece non è andata così…

Domenica il Torino è atteso dallo scontro diretto contro il Padova per l’accesso ai playoff, pensi che ce la farà a raggiungerli?

Torino-Padova è già un anticipo dei playoff… una partita veramente importante per entrambe le squadre. Ritengo che il Torino abbia il 50% di possibilità di accedere ai playoff, perché gioca in casa e questo è un punto a favore, ma il Padova è una squadra forte e può anche permettersi di pareggiare, mentre il torino ha a disposizione un solo risultato, la vittoria.

Lerda ha fatto giocare Sgrigna fuori ruolo per tutta la stagione e questo ha penalizzato il rendimento del giocatore, non credi?

Nel suo schema di gioco Lerda ha ritenuto adatto Sgrigna a giocare in quel ruolo e il parere dell’allenatore va sempre rispettato.Detto questo, è vero che Alessandro rende di più giocando davanti alla porta, ma un bravo giocatore deve adeguarsi a ciò che gli dice di fare il proprio allenatore, quindi non starei a colpevolizzare Lerda per le sue scelte.

Quale sarà il futuro di Sgrigna la prossima stagione? Rimarrà a Torino, soprattutto se Lerda sarà anche l’allenatore dei granata, o partirà per altri lidi?

E’ prematuro parlare ora del futuro di Alessandro. Lui ha un contratto fino al 2013, e comunque prima di prendere una qualsiasi decisione bisogna aspettare la partita di domenica prossima, sapere se il Torino andrà o no in serie A, e poi con la società sedersi a un tavolo e insieme prendere la decisione migliore.

Sgrigna è contento della sua stagione nel Torino?

E’ stato un anno di sofferenze e nel finale di campionato c’è stato anche l’infortunio, ma lui è contento, adesso si è rimesso in forma, a Torino sta benissimo e non avrebbe problemi a restare anche il prossimo anno.