Sepe (AreaNapoli): "Torino-Napoli sarà una gara alla ricerca del gol fin dai primi minuti"

06.10.2019 00:12 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Sepe (AreaNapoli): "Torino-Napoli sarà una gara alla ricerca del gol fin dai primi minuti"

TorinoGranata ha intervistato in esclusiva il direttore di AreaNapoli.it Alessandro Sepe per parlare della partita di domenica tra il Torino e il Napoli.

Che Napoli possiamo aspettarci a Torino, un po' stanco per la gara di Champions League infrasettimanale?

La gara contro il Genk non inciderà più di tanto, il Napoli in settimana si è allenato molto bene, vuole assolutamente vincere. Inoltre Ancelotti farà giocare alcuni calciatori che in Champions League non hanno giocato o giocato solo nel secondo tempo.

Cosa sta succedendo tra il Napoli e Insigne, o meglio tra Ancelotti e il giocatore napoletano?

Il rapporto tra Insigne e Ancelotti già nella scorsa stagione aveva evidenziato delle crepe. Il tecnico si attende massima professionalità dai propri giocatori. In particolare Ancelotti, recentemente, non ha apprezzato il ritmo di Insigne negli allenamenti e la partecipazione alla festa di compleanno della moglie, una festa che forse si è dilungata un po' troppo a pochi giorni da importanti partite. Ancelotti è buon padre di famiglia, ma quando si arrabbia lo fa in modo deciso e inequivocabile.

Che Toro si aspetta di trovare il Napoli, considerando la sconfitta di Parma?

Immagino che vedremo un Torino molto aggressivo, la sconfitta contro il Parma è davvero pesante, in quanto si poteva tranquillamente vincere. La squadra di Mazzarri partirà sicuramente forte, nei primi venti minuti capiremo come si svilupperà la gara.

Un giudizio sul periodo di Verdi al Napoli. E' un giocatore che può servire al Toro, ma allo stesso non è stato un po' sopravvalutato?

Verdi si tratta di un ottimo giocatore, eccellente tecnica. A Napoli non si è ben ambientato e gli infortuni lo hanno sicuramente frenato. Solo con il Bologna ha dimostrato il suo grande talento. A mio avviso non è un calciatore da 25 milioni, ma la sua valutazione più obiettiva potrebbe essere tra i 10 e 15 milioni.

Un ex granata che non ha ancora sfondato nel Napoli è Maksimovic. Come mai?

Anche Maksimovic è stato pagato troppo, con Sarri ha fatto un'enorme fatica perchè non riusciva a integrarsi con la difesa a quattro. La condizione fisica e gli infortuni hanno poi rallentato la sua evoluzione. Con Ancelotti invece è tornato a giocare su buoni livelli, si tratta di un difensore importante, ma ancora non è esploso.

Che partita si aspetta di vedere domenica?

Sarà una gara che vedrà due squadre alla ricerca del goal fin dai primi minuti, mi aspetto capovolgimenti di fronte e grande aggressività a centrocampo. Per il Napoli sarà importante contenere gli esterni del Torino. Sarà importante limitare Belotti, cosa non facile, visto che mancheranno Koulibaly e Maksimovic. Il giovane Luperto avrà un compito difficilissimo.

Il Napoli è pronto a sfidare Juventus e Inter per lo scudetto, oppure è necessario operare sul mercato di gennaio?

Il Napoli è assolutamente in grado di poter competere per lo Scudetto. Questo è un campionato che si deciderà negli scontri diretti. Il mercato di gennaio storicamente non è mai stato decisivo. Il Napoli, se ritroverà i goal di Milik, Lozano e Insigne non ha nulla da invidiare a Juventus e Inter. Vincere a Torino però sarà il passo fondamentale per iniziare il recupero in classifica.