Patrignani, è finalmente ora di fare un grande Toro. Svegliamoci!

15.08.2018 13:32 di Marina Beccuti Twitter:   articolo letto 8982 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Patrignani, è finalmente ora di fare un grande Toro. Svegliamoci!

Dopo tanti, troppi anni  in cui il Toro ha scientificamente e volontariamente rinunciato (come se forze oscure lo avessero frenato) a fare il salto di qualità, stavolta il famoso salto è d'obbligo.

Confermato il fortissimo asse portante della squadra (gli assolutamente incedibili Sirigu, N'Koulou e Belotti), c'è solo da completare alla grande lo scacchiere per fare uno squadrone.

Sogno un Giorgio Ferrini o il Patrizio Sala dello scudetto, signore del centrocampo, dominatore del territorio, che sbarri le incursioni avversarie  e lanci l'attacco con l'aiuto fondamentale di un inventore di gioco.

E qui è tassativa  la conferma di Lijajc.  Lijajc sarà un fighetto a volte indisponente e ancora discontinuo, ma è l'unico che sa inventare calcio. Invenzioni e assist goal. Con la sua conferma e responsabilizzazione a uomo chiave, lanciare le due bocche da fuoco sarà un gioco da ragazzi.

Quindi: acquisto di un grande centrocampista, di un'altro fortissimo goleador e conferma degli altri per un nuovo grande Toro.

Dai, Toro, dai. Il tempo sta per scadere!

Ma ci sarà davvero la voglia di un grande Toro? Cairo vorrà e, soprattutto, potrà fare un Toro che faccia ombra alla Real Casa ?