I mille nodi del mercato granata, Di Lella a TG: “Belotti resterà in Italia, ma all’Inter troppa pressione”

05.08.2021 09:45 di Redazione TG   vedi letture
I mille nodi del mercato granata, Di Lella a TG: “Belotti resterà in Italia, ma all’Inter troppa pressione”

È un momento cruciale per il mercato granata tra addii possibili e colpi in ingresso. La redazione di torinogranata.it ha intervistato, sul momento granata, l’intermediario di mercato ed opinionista radiofonico Andrea Di Lella.


Il mercato di Serie A è condizionato dal caso Lukaku. Belotti dove può finire nel giro attaccanti?

“Sicuramente la probabile partenza di Lukaku verso il Chelsea aprirebbe il valzer degli attaccanti in Serie A, con Belotti che potrebbe essere uno di quelli che potrebbe cambiare maglia. Innanzitutto credo che Juric e la società vorranno trattenerlo; vedremo e capiremo anche che tipo di progetto tecnico proporranno. Se Belotti dovesse decidere andare via, credo, salvo sorprese, resti in Italia. Personalmente lo vedo più verso l’Atalanta o la Fiorentina se l’Inter dovesse acquistare uno tra Zapata o Vlahovic (che interessa anche al Tottenham), mentre credo molto meno all’ipotesi nerazzurra, dove avrebbe troppe pressioni dovendo sostituire uno dei centravanti più forti del mondo”.


Come giudichi l'ingaggio di Pjaca?

“Sinceramente è stata una bella sorpresa. Non mi aspettavo potesse andare al Toro e l’operazione fatta dalla società mi sembra intelligente, il prestito con diritto di riscatto, avendo di fatto il controllo del cartellino di un giocatore con grandi potenzialità ma abbastanza sfortunato dal punto di vista degli infortuni".


Il Toro dovrà lottare nei bassifondi o con Juric può aspirare a metà classifica?

“Penso che Juric sia un buon allenatore e, in teoria, una squadra come il Torino non dovrebbe essere nelle posizioni per la lotta per non retrocedere. Tuttavia, prima di dare una risposta definitiva, dovremo capire come andrà il mercato con i granata che sono ancora un cantiere aperto”.
 

Brekalo, Messias o Orsolini. Chi consiglieresti ai granata?

“Sono 3 giocatori importanti che porterebbero maggiore qualità nella rosa del Torino. Messias è un nome che circola da tempo per i granata e penso sia anche il più ‘facile’ da acquistare, cifre permettendo. Orsolini (1997) è un giocatore che potrebbe inserirsi alla perfezione negli schemi di Juric ma, oltre a costare molto, sul ragazzo c’è anche la Fiorentina. Io proverei ad acquistare il Brekalo (1998), anche se è il più complicato da prendere per cifre (circa 20 milioni bonus inclusi), per il fatto di aver già giocato oltre 100 partite in Bundesliga e perchè lascerebbe un club con il quale può giocare la prossima Champions League. Ad oggi, con tutto il rispetto, il croato sembrerebbe solo un bellissimo sogno di mercato".