ESCLUSIVA TG-Stefano Ederle: "Bonazzoli forte in acrobazia e molto concreto negli ultimi metri, deve crescere in personalità"

06.10.2020 15:45 di Marcello Ferron   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
ESCLUSIVA TG-Stefano Ederle: "Bonazzoli forte in acrobazia e molto concreto negli ultimi metri, deve crescere in personalità"

Federico Bonazzoli è stato il colpo last minute del Torino in attacco. Il giovane centravanti classe 1997 arriva dalla Sampdoria, dove ha disputato una buona seconda parte della stagione 2019-2020, dopo aver giocato in prestito in diverse squadre negli anni precedenti. Tra queste squadre c'è il Padova, club nel quale Bonazzoli ha giocato in prestito nella stagione 2018-2019, realizzando 8 gol in 35 presenze. La redazione di TorinoGranata.it ha intervistato Stefano Ederle, ex inviato e ora collaboratore del Mattino di Padova, che ci ha presentato il nuovo attaccante granata. "Bonazzoli è un buon giocatore - spiega Stefano - di cui si è parlato subito molto bene sin da quando si era messo in luce nelle giovanili dell'Inter. A Padova era arrivato in prestito portato da Zamuner, ora ds della SPAL ed aveva trovato Bisoli come allenatore. Aveva un ingaggio molto alto, che seppur pagato in larga parte dalla Sampdoria lo faceva apparire come colui che avrebbe dovuto essere il trascinatore della squadra e che avrebbe risolto tutti i problemi. In più la squadra era divisa in diverse fazioni ed in quella stagione ha cambiato ben 4 allenatori. Tutto sommato ha fatto abbastanza bene, in particolare ricordo una grandissima prestazione a La Spezia dove realizzò due reti di cui una strepitosa. E' un ottimo giocatore ma non aveva la personalità per essere un leader in un ambiente così difficile, anche se comunque a livello personale è riuscito ad emergere. E' molto forte in acrobazia e dotato di un gran sinistro. come si è visto anche alla Sampdoria nell'ultima stagione, credo che per il Torino possa rappresentare un'ottima alternativa a Belotti; qualche dubbio in più potrebbe esserci sulla loro coesistenza, ma alla Sampdoria con Quagliarella si è trovato bene, per cui credo potrebbe riuscire a completarsi anche con il capitano granata. E' un attaccante che svaria molto sul fronte offensivo e che sa essere molto concreto negli ultimi 16 metri. Qualche dubbio potrebbe esserci sulla sua personalità, a Padova ha fatto abbastanza bebe ma forse non quanto ci si aspettava".