ESCLUSIVA TG-Simone Lorini (ParmaLive): "Parma, cessione di Kulusevski sottovalutata. Il Toro lo vedo bene nella corsa salvezza"

04.05.2021 15:15 di Marcello Ferron   Vedi letture
ESCLUSIVA TG-Simone Lorini (ParmaLive): "Parma, cessione di Kulusevski sottovalutata. Il Toro lo vedo bene nella corsa salvezza"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

La vittoria di ieri sera contro il Parma grazie al gol di Vojvoda ha regalato tre punti importantissimi al Torino nella corsa salvezza, con i granata che salgono a +3 sul terzultimo posto con una partita da recuperare; allo stesso tempo il Parma con la sconfitta di ieri è aritmeticamente retrocesso in serie B. Per commentare la partita la redazione di TorinoGranata.it ha intervistato Simone Lorini, direttore di ParmaLive. 

Che impressioni hai avuto dalla partita di ieri sera?

"Il risultato della partita non mi sorprende, mi stupisce invece che ci sia stato un solo gol, visto che con il Parma ultimamente si vedevano spesso parecchi gol sia realizzati che subiti. Il Parma ormai da diverse settimane si è arreso alla Serie B e non riesce a trovare motivazioni per giocarsela alla pari, indipendentemente dal risultato delle partite".

Quali sono stati secondo te i motivi di questa annata così difficile del Parma?

 "La cessione di Kulusevski è stata sottovalutata, lo scorso hanno ha realizzato 10 gol e fornito 10 assist, è un attaccante dalle caratteristiche uniche in Serie A. Inoltre c'è stato poco tempo per preparare la nuova stagione, sono stati acquistati diversi giovani e abbastanza tardivamente. Ci sono state scelte sbagliate, il cambio di allenatore doveva arrivare prima o non andava fatto, il ritorno di D'Aversa non è servito. Inoltre il Parma spesso si è fatto rimontare negli scontri diretti, penso che ad esempio il pareggio subito a Firenze al 95' abbia inciso molto".

Come ti è sembrato il Torino ieri sera e che cosa pensi del lavoro svolto da Nicola?

 "Il lavoro svolto da Nicola è stato eccellente, pensavo potesse essere uno dei nomi ideali anche per il Parma assieme a Ballardini, quando si era iniziato a pensare di cambiare allenatore. La partita di ieri sera è difficile da giudicare dal punto di vista del gioco, ma in questo momento quello che contano sono i punti e le motivazioni nella corsa salvezza. Credo che la vittoria decisiva, che ha dato una svolta alla stagione del Toro, sia stata quella arrivata in rimonta contro il Sassuolo".

Quali sono le tue impressioni sulla corsa salvezza? Chi pensi rischi di più?

"Penso che sia ancora tutto aperto. Genoa e Fiorentina ormai mi sembrano abbastanza tranquille, tra quelle rimaste in lotta il Torino lo vedo bene, mi sembra in crescita nelle ultime settimane. Penso che chi perderà lo scontro diretto tra Benevento e Cagliari sarà la squadra che rischierà di più".