ESCLUSIVA TG – Pisacane ag. Bayeye: “Al Torino non gioca, andrà in prestito a gennaio”

26.11.2022 08:00 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Brian Bayeye
TUTTOmercatoWEB.com
Brian Bayeye
© foto di www.imagephotoagency.it

Brian Bayeye in estate era stato il primo nuovo giocatore acquistato dal Torino, che lo prese dal Catanzaro in Serie C il 4 luglio. Ha quindi svolto interamente la preparazione estiva con Juric disputando anche tutte le amichevoli: ha giocato titolare con l’Apollon Limassol lasciando il posto a Singo al 15’ della ripresa e nelle altre è sempre subentrato nei secondi tempi a Singo con l’Eintracht (15’) e Mlada Boleslav (32’), a Seck con il Trabzonspor (35’) e a Zima con il Nizza (32’). Nelle partite ufficiali è andato in campo solo in Coppa Italia con il Palermo subentrando a Djidji (37’ st) e per il resto è sempre stato portato in panchina, tranne con l’Udinese che non era fra i convocati.

Qual è adesso il destino dell’22enne esterno destro francese? TorinoGranata.it lo ha chiesto al suo agente Vincenzo Pisacane che ha detto: “Il problema è alla base perché in realtà Bayeye doveva andare in prestito già quest’anno: questa era l’idea con il Torino. Avevamo Reggina, Palermo, Modena e Ternana che lo volevano, poi però purtroppo Juric gli ha detto “non andare via che mi servi qui, resta con noi e non ti preoccupare che troverai il tuo spazio". Invece gli ha fatto perdere sei mesi. Juric dice che  il giocatore non ha perso sei mesi perché Brian ha imparato molto. Ma io penso che un giovane come lui debba sempre giocare e che sia meglio andare in una categoria inferiore e giocare sempre piuttosto che stare in Serie A e non giocare mai. Quindi sicuramente Bayeye andrà in prestito da qualche parte a gennaio”.

Si sa già dove? Avete avuto contatti con qualche club? Ne avete già parlato con il Torino?

“Ci sono un po’ di squadre che l’hanno visto, però il mercato è a gennaio e siamo a novembre, quindi aspettiamo un attimo e vediamo”.

Bayeye è soddisfatto oppure è un po’ deluso di questo suo periodo al Torino?

“Il ragazzo mi ha detto che ha imparato molto, che Juric è un grande allenatore e gli ha insegnato tanto, però ovviamente avrebbe voluto giocare di più”.