ESCLUSIVA TG-Maurizio Michieli (Primocanale): "Samp in calo di risultati ma non di prestazioni. Toro con Nicola più vicino al suo valore"

20.03.2021 06:30 di Marcello Ferron   Vedi letture
ESCLUSIVA TG-Maurizio Michieli (Primocanale): "Samp in calo di risultati ma non di prestazioni. Toro con Nicola più vicino al suo valore"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il Torino, dopo la vittoria in rimonta contro il Sassuolo di mercoledì, tornerà nuovamente in campo domenica alle 15,00 per affrontare la Sampdoria a Marassi. I blucerchiati sono reduci da un periodo di flessione, con 2 punti nelle ultime 5 giornate, ma sono ancora in una posizione di classifica abbastanza tranquilla. Per presentare la sfida la redazione di TorinoGranata.it ha intervistato in esclusiva Maurizio Michieli, giornalista di Primocanale, che segue da vicino la Sampdoria. 

Una Sampdoria che arriva alla partita contro il Torino reduce da un mese un po' difficile, anche se la classifica per ora è relativamente tranquilla.

"Si indubbiamente la squadra di Ranieri ha avuto un calo di risultati, con 2 pareggi nelle ultime 5 partite che hanno fruttato soltanto 2 punti. Tuttavia a mio parere il calo è stato solo in termini di risultati ma non di prestazioni: contro il Cagliari ad esempio la Sampdoria fino al 96' stava vincendo per 2-1, mentre contro il Bologna ha subito gol abbastanza rocamboleschi. Contro il Torino penso che cercherà una vittoria scaccia crisi. Per ora il calo c'è stato soprattutto nei nuovi acquisti, mentre i giocatori della "vecchia guardia" hanno fatto bene anche nelle ultime partite".

Il Torino invece è reduce dalla rocambolesca vittoria contro il Sassuolo in rimonta. Come giudichi finora l'operato di Nicola sulla panchina granata?

"Il Torino mi sembra che con Nicola sia una squadra maggiormente in linea con i suoi valori tecnici, che a mio parere sono da squadra appartenente al gruppo centrale della classifica. I granata come valore a mio avviso sono più o meno sullo stesso livello della Sampdoria. Squadre come i granata, l'Udinese, il Cagliari e la stessa Samp a mio parere appartengono tutte al gruppo di centro classifica come livello tecnico". 

Che tipo di partita ti aspetti domenica? Chi pensi che proverà ad avere l'iniziativa del gioco?

"Sulla carta, guardando alla situazione di classifica delle due squadre, dovrebbe essere più il Torino a cercare di fare la partita, alla Sampdoria un pareggio potrebbe anche andare bene, per cui la squadra di Nicola potrebbe anche cercare di venire a Marassi con l'obiettivo di provare a controllare il gioco. Io penso che potrebbe anche rivelarsi una partita abbastanza aperta, perchè una vittoria comunque farebbe comodo anche ai blucerchiati, sia per il morale dopo 5 gare senza vittorie, sia perchè permetterebbe di mettersi in una situazione di classifica decisamente confortevole. I 3 punti quindi farebbero molto comodo ad entrambe"

I due giocatori simbolo di Samp e Toro sono certamente Quagliarella e Belotti. Credi che potrebbero essere loro i due giocatori decisivi o ti aspetti qualche outsider da una parte e dall'altra?

"Nel Torino penso che l'uomo chiave ed il più pericoloso per la Sampdoria sia certamente Belotti, anche per la sua abilità nelle situazioni di palla inattiva. Ma i granata hanno diversi giocatori importanti in attacco ai quali fare attenzione.  Nella Sampdoria oltre a Quagliarella mi aspetto che Keita prima o poi riesca ad incidere in maniera importante. Per domenica c'è il ballottaggio tra lui e Gabbiadini, vista anche la squalifica di Ramirez, perciò mi aspetto che dei due verrà schierato come titolare possa dare un contributo importante in fase offensiva alla squadra".