ESCLUSIVA TG – DS Toro, Vagnati resta alla Spal. E tra voci e smentite…

15.05.2019 18:00 di Elena Rossin   Vedi letture
Davide Vagnati
Davide Vagnati

Petrachi va alla Roma, da qualche altra parte, ma no ha ancora un anno di contratto con il Torino e quindi resta come continua a dire il presidente Cairo. Però ci sono voci che girano e al Torino vengono accostati direttori sportivi. Si parla di un promozione di Bava, attuale responsabile del settore giovanile granata, magari affiancato da un direttore tecnico ed allora ecco che è spuntato il nome di Ventura, che però ha detto che vuole continuare ad allenare. Altri nomi sono circolati come Freitas ex Fiorentina, Osti della Sampdoria, Corvino della Fiorentina, Mirabelli ex Milan, Faggiano del Parma. Si è ipotizzato Sabatini, che è andato via dalla Sampdoria, ma è promesso sposo al Bologna. Bologna dal quale dovrebbe andare via Bigon, ma Riccardo Bigon in passato ha lavorato alla Reggina e al Napoli con Mazzarri e tra i due c’è un buon rapporto ed ecco allora il candidato perfetto. No, però, oggi su Tuttosport si dice che dalla società granata sono arrivate smentite.

Già ma tra i papabili per il dopo Petrachi c’è anche Vaganti della Spal, attenzione però perché secondo informazioni raccolte da Torinogranata dopo che il club estense ha ottenuto l’aritmetica certezza di restare in serie A il direttore sportivo resta e sembra anche molto impegnato sul fronte allenatore poiché Semplici dopo due salvezze consecutive potrebbe andare via e su di lui sono in pressing Genoa e Sampdoria con i rispettivi allenatori Prandelli e Giampaolo probabili partenti. E allora niente Vagnati al Torino. Torino che è in attesa di sapere se riuscirà a conquistare un posto in Europa e tra l’esito di questa sera della Coppa Italia, le due ultime partite con Empoli e Lazio e sommato a cosa faranno Inter, Atalanta, Milan e Roma il verdetto arriverà domenica 26 maggio e magari dopo si capirà anche maglio che cosa accadrà sul fronte direttore sportivo. Intanto voci e più o meno mezze conferme o smentite continueranno a circolare.