ESCLUSIVA TG – Aravecchia: “Falcinelli vuole lasciare il Sassuolo e Benassi interessa”

29.06.2017 07:00 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin
ESCLUSIVA TG – Aravecchia: “Falcinelli vuole lasciare il Sassuolo e Benassi interessa”
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Gaetano

Stefano Aravecchia è stato intervistato in esclusiva per TorinoGranata.it. Aravecchia è un redattore della “Gazzetta di Modena” che segue da vicino le vicende del Sassuolo. Con lui abbiamo parlato dell’interesse del Torino per Falcinelli e di quello del Sassuolo per Benassi.

Facinelli ha dichiarato che non vuole tornare la Sassuolo e a lui è interessato il Torino. Com’è la situazione vista dall’Emilia?

“L’argomento Falcinelli per il momento si limita a quelle che sono le dichiarazioni del giocatore, anche perché il Sassuolo sta riprogrammando tutto quanto con il nuovo allenatore Bucchi che ha ereditato la panchina dopo cinque anni di conduzione da parte di Eusebio Di Francesco. Con Di Francesco Falcinelli aveva fatto molto bene un paio di stagioni fa prima di andare in prestito al Crotone. Adesso bisognerà vedere quali saranno i piani della società, in questo momento ufficialmente non c’è stata ancora nessuna dichiarazione riguardante il giocatore, diciamo che si sa solo della volontà del ragazzo che stando a quanto ha detto non intende rimanere al Sassuolo”.

Di solito la volontà del giocatore ha un peso non indifferente e se arrivassero delle offerte al Sassuolo per quale cifra si aprirebbe una trattativa per cedere Falcinelli?

“Domanda interessante, nel senso che proprio perché fino ad oggi nessun dirigente o uomo di mercato del Sassuolo si è sbilanciato su questa vicenda è difficile quantificarlo. Certo è che il Sassuolo è conscio che il giocatore è reduce da un’ottima stagione a Crotone dove c’è stata la sua consacrazione e ha ulteriormente dimostrato, come aveva già fatto in precedenza al Sassuolo, che può stare tranquillamente in serie A e addirittura dall’intervista che ha rilasciato nei giorni scorsi che sogna la Nazionale. E’ giusto che parli di Nazionale perché con quello che ha fatto lo scorso anno. Il Sassuolo sa che il giocatore è appetibile, è un classe ‘91 ed è maturo per la categoria e il club, do solito, valuta molto i suoi calciatori, quindi, quantificare la cifra non è facile, però secondo me, si va almeno oltre i cinque milioni”.

La cifra sarebbe trattabile se il Sassuolo fosse interessato a qualche giocatore del Torino? Non tanto tempo fa si era parlato di un interessamento dei neroverdi per Benassi, finito l’Europeo per gli Azzurrini il nome potrebbe tornare in auge?

“Assolutamente sì, nel senso che il Sassuolo ha già dimostrato molto interesse per Benassi che è di Modena e, quindi, si avvicinerebbe anche a casa. La trattativa non era stata approfondita, ma potrebbe tornare d’attualità nel caso venisse imbastito un discorso per Falcinelli. Inizialmente le voci di mercato riportavano un interesse anche per Ferrari, altro giocatore di proprietà del Sassuolo che lo scorso campionato ha fatto molto bene con il Crotone, di conseguenza potrebbe nascere un asse di mercato importante in questa sessione di contrattazioni”.

Fino a che punto il Sassuolo potrebbe riaprire il discorso per Benassi?

“In questo momento i dirigenti del Sassuolo sono impegnati nei discorsi legati ai giocatori in uscita, l’altro ieri è stato definito il ritorno di Pellegrini alla Roma e così a centrocampo è stata persa una pedina fondamentale perché Pellegrini nella scorsa stagione era un titolare. Quindi, c’è un buco a centrocampo da colmare con un giocatore di spessore e certamente Benassi sarebbe il profilo ideale, Anche Cairo non è un personaggio facile con il quale trattare e il Torino, giustamente, valuta Benassi molto perché è un ragazzo che sta facendo molto bene ed è il capitano dell’Under 21. Bisogna vedere se si troverà l’accordo, ma posso sicuramente confermare che Benassi è un profilo che piace molto al Sassuolo”.

Sia per Falcinelli sia per Benassi quali tempistiche potrebbero avere le trattative?

“Come dicevo, in questo momento il Sassuolo è impegnato soprattutto sul fronte cessioni e mi riferisco oltre che a Pellegrini ad Acerbi e a Berardi, diversi elementi della vecchia guardia molto probabilmente faranno le valigie. Con i soldi ricavati da queste cessioni importanti la società proverà, anzi dovrà reimpostare un discorso per rinforzare l’organico. Quali saranno le tempistiche è difficile dirlo. Le dichiarazioni di Falcinelli non credo siano state casuali, ha voluto avvisare il Sassuolo che la sua volontà e quella di non rimanere e che si dovrà trovare una collocazione per lui e proprio grazie a queste dichiarazioni ci potrebbe essere un’accelerazione per quel che riguarda la trattativa, ma non penso che le tempistiche siano immediate”.

Se ne riparlerebbe a inizio ritiri delle squadre?

“Sì, ma è difficile dirlo. In ballo il Sassuolo ha trattative molto difficili per le cessioni di Acerbi e Berardi e in questo momento gli uomini mercato del Sassuolo, Carnevali e Angelozzi, hanno sicuramente il loro bel da fare. Le questioni riguardanti Falcinelli e Benassi non sono di poca importanza, ma non credo che saranno affrontate nei prossimi giorni e si arriverà ai primi giorni di luglio a ridosso dell’inizio dei ritiri”.