ESCLUSIVA TG – Marani: “L’Inter non cede Botta, il Torino viri su un altro giocatore”

26.01.2014 07:30 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin per TorinoGranata.it
ESCLUSIVA TG – Marani: “L’Inter non cede Botta, il Torino viri su un altro giocatore”
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Matteo Marani è stato intervistato in esclusiva per TorinoGranata.it. Con Marani, direttore del mensile Guerin Sportivo, abbiamo parlato del mercato del Torino e delle potenzialità della squadra granata.

 

Il Torino è a un passo dall’Europa League, l’organico attuale può competere per questo traguardo?

“Questo è un campionato in cui molte delle pretendenti a un posto utile per le competizioni europee hanno finora fatto male, penso in particolare alle due milanesi che erano fra le squadre accreditate per questo traguardo, tra l’altro l’Inter ha soli tre punti in più del Torino. Credo che la concorrente dei granata, per l’Europa League, più seria e autorevole in questo momento sia il Verona, squadra che ha fatto molto molto bene, ma in generale devo dire che il Torino mi sta impressionando positivamente perché Ventura ha fatto fare alla squadra un ulteriore passo in avanti. L’anno scorso i granata avevano terminato l’ultima parte della stagione male e di conseguenza logicamente c’erano delle preoccupazioni e invece quest’anno sono partiti alla grande tra l’altro con un modulo, il 3-5-2, sul quale avevo qualche perplessità perché tutti conosciamo Ventura e sappiamo che si basava sul famoso 4-4-2, ma l’idea di spostare in avanti Cerci e di farne una sorta di seconda punta sta ripagando molto, come con Immobile che quest’anno francamente sta facendo qualche cosa di stupefacente. La carriera d’Immobile è fatta un po’ così: ha annate con fiammate straordinarie, mi riferisco a quella di Pescara, e altre più difficili come quella dell’anno scorso a Genova, e quest’anno mi sembra che sia tornato l’Immobile di Pescara”.

 

Quindi la società granata deve agire sul mercato per mettere nelle condizioni la squadra di lottare con possibilità di successo per l’Europa League oppure è meglio rimandare tutto al prossimo campionato?

“Secondo me la società sul mercato qualche cosa deve fare perché a gennaio bisogna mettere a posto alcune situazioni e magari se ci fosse qualcuno scontento o se si presentassero delle opportunità importanti da cogliere è giusto agire e penso in particolare per i ruoli di centrocampo. Poi c’è tutta la questione legata a D’Ambrosio che se dovesse andare via, come può accadere e l’Inter fra le poche occasioni che ha sul mercato potrebbe concretizzarla, penso che il Torino dovrebbe intervenire per trovare un sostituto di livello”.

 

I tifosi sono divisi sul valutare se la squadra ha le potenzialità per ambire a traguardi che vanno oltre non solo alla salvezza, ma anche a raggiungere la colonna sinistra della classifica. Cosa si può dire loro?

“Il Torino ha un attacco che è assolutamente da competizioni europee e lo attestano anche i numeri perché la squadra è molto equilibrata, incassa gol, ma non tantissimi nel senso che è in linea con certi obiettivi e ha subito meno reti del Verona (27 i granata, 31 i giallo-blu, ndr) per questo credo che la squadra abbia bisogno di qualche innesto qualitativo in mezzo al campo e nulla più”.

 

Alla rosa manca un vice Darmian e un alter ego per El Kaddouri, sono queste le lacune da colmare?

“El Kaddouri è un calciatore difficile da sostituire e quando ha giocato ha fatto molto bene e ha dimostrato di essere in crescita. In questo momento il mercato offre qualche trequartista in più rispetto ad altri ruoli”.

 

C’è tra i trequartisti qualcuno che potrebbe per costo del cartellino, modalità d’arrivo e ingaggio essere alla portata del Torino?

“Questo è un discorso che attiene a Petrachi e alla struttura di scouting del Torino, sono valutazioni loro e io potrei fare solo dei nomi in generale poiché ci sono dei parametri di cui tener conto e credo che da questo punto di vista il Torino sia particolarmente attento e Petrachi ha dimostrato di saper lavorare bene”.

 

Si è parlato di Botta sempre all’interno della questione D’Ambrosio e Inter, ma sembra un obiettivo di mercato ormai quasi sfumato.

“Infatti, l’Inter non darà via Botta, quindi il Torino dovrà virare su qualche altro giocatore”.