Quegli occhi della Roma puntati sul Torino

Gli intrecci di mercato con i giallorossi ci sono stati e potrebbero essercene ancora di nuovi in estate.
27.03.2019 13:00 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Elena Rossin
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Quegli occhi della Roma puntati sul Torino

Che tra la Roma e il Torino ci siano buoni rapporti è risaputo. Negli ultimi anni, infatti, ci sono state operazioni di mercato con reciproca soddisfazione come l’arrivo nella capitale di Bruno Peres nell’estate del 2016 e sotto la Mole di Falque, Ljajic e Castan e con un po’ meno soddisfazione da parte granata a gennaio 2017 per quella di Iturbe e nella successiva estate per quella di Sadiq. Ma comunque tra i due club i rapporti sono buoni, però, lo sguardo dei giallorossi che con insistenza rimane puntato in direzione Torino potrebbe non essere del tutto gradito dai granata. Le attenzioni della Roma si sono, infatti, concentrate prima su Belotti, poi su Sirigu, eppoi su Baselli, poi ancora su Belotti, nell’ultimo periodo su Petrachi e infine su Izzo, giusto per indicare i più ammirati.

Il Torino è impegnato nella corsa all’Europa League e se dovesse raggiungere il suo obiettivo ha tutt’altro bisogno che cedere i suoi giocatori migliori e comunque anche se non dovesse sarebbe opportuno tenerli  perché solo con il cosiddetto “zoccolo duro” si formano le squadre che arrivano ai risultati sperati. Discorso differente, ma parallelo quello sul direttore sportivo.  Accantonando le disquisizioni su Petrachi, quelle sui giocatori vanno invece affrontate.

Sirigu in porta è una garanzia e lo dimostrano le sue parate che in ben più di un’occasione hanno mantenuto inviolata la rete del Torino e hanno permesso al giocatore di ritornare in Nazionale e anche a disputare come accaduto ieri sera una partita ufficiale. Izzo a furia di prestazioni positive ha dimostrato di essere un difensore di assoluta affidabilità tant’è che il Ct Mancini lo ha chiamato in Nazionale e ieri nella gara con il Liechtenstein nella corso della ripresa lo ha mandato n campo. Baselli a centrocampo è elemento utile poiché ha qualità, magari difetta dal punto di vista della continuità di rendimento, però, o il Torino trova un altro giocatore di livello superiore oppure è meglio tenerlo. Belotti è assurto agli onori delle cronache due stagioni fa a suon di gol e se anche nella passata ha avuto traversie che lo hanno appannato sta ritornando un giocatore fondamentale e, infatti, non è uscito dai radar di chi lo vorrebbe.
Non ci sono dubbi chele attenzioni di club come la Roma che, seppur tra qualche difficoltà e traversia, hanno come obiettivo la Champions siano lusinghiere e certifichino il valore dei giocatori ai quali sono interessati, però, dal punto di vista granata se lo sguardo dei giallorossi volgesse altrove sarebbe cosa gradita.