Sampdoria, Gabbiadini: "Ora sto meglio. Invito tutti ad aiutare gli ospedali"

31.03.2020 13:22 di Claudio Colla   Vedi letture
Sampdoria, Gabbiadini: "Ora sto meglio. Invito tutti ad aiutare gli ospedali"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Autore di 6 reti nel campionato in corso, una delle quali siglate contro il Toro, in 21 partite giocate, Manolo Gabbiadini, secondo giocatore di Serie A a esser stato diagnosticato positivo al COVID-19 (dopo lo juventino Rugani), ha raccontato a Sky Sport delle proprie condizioni, palesando cauto ottimismo. Nel corso dell'intervista, si è inoltre ricordata la lettera aperta inviata dallo stesso attaccante della Sampdoria alla città di Bergamo, sua terra natia. Queste le parole del blucerchiato: 

"Chiedo scusa per il look ma non posso andare dal barbiere, come Mattarella. Io sto bene, e ho ripreso ad allenarmi in casa, così come sta bene la mia famiglia. Come Sampdoria ci siamo mossi per dare un aiuto all'ospedale San Martino di Genova, e colgo l'occasione per invitare tutti gli italiani ad aiutare gli ospedali, in questo momento. Certo, il dramma della mia Bergamo mi colpisce molto, come credo abbia colpito profondamente gli italiani e tutto il mondo. Noi calciatori abbiamo grande visibilità, ed è giusto da parte nostra cercare di contribuire positivamente alla situazione.

I miei sintomi? Per fortuna è stata un'influenza leggera, tutto sommato: ho avuto febbre per un giorno, e tosse forte per quattro o cinque. Ora sono negativo, ma a breve farò il secondo tampone per la certezza. Le forze sono tornate, i preparatori ci mandano sempre un programma da svolgere il giorno dopo. Ho ricevuto tantissimi messaggi, solo su WhatsApp ho superato quota 300, e ci ho messo una settimana per smaltirli. Qualche messaggio particolare? I miei ex allenatori".