Samp, Di Francesco in conferenza: "La vittoria di oggi deve essere un punto di partenza"

22.09.2019 18:13 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Tmw
Eusebio Di Francesco
Eusebio Di Francesco

L’allenatore della Sampdoria, Eusebio Di Francesco, in conferenza stampa ha commentato i primi punti conquistati in campionato grazie alla vittoria sul Torino. Ecco che cosa ha detto:

Successo importante.
"Quando ci sono partite del genere c'è anche la paura di vincere. La vittoria determina grandi cose dal punto di vista della crescita della squadra contro un avversario non facile da affrontare".

Si è vista una determinazione superiore alle altre tre gare.
"Se andate a guardare le classifiche e i numeri, che vanno letti nel modo giusto, eravamo la squadra che ha perso meno duelli. Come dicevo, possiamo metterci in campo come vogliamo ma se non abbiamo cattiveria tutto va a farsi friggere. Oggi con la difesa a cinque non so quante volte abbiamo messo in fuorigioco i giocatori del Torino".

Si è sbloccata secondo lei la squadra ora?
"Penso che faccia bene a tutti questa vittoria ma deve essere un punto di partenza. Non ho fatto vedere la gara di Napoli ai ragazzi ma solo le palle inattive, stiamo rischiando pochissimo ma questo fa capire che volevo una squadra nuova. I ragazzi poi hanno fatto una partita positiva nella comunicazione. Questa squadra ha bisogno di qualcuno che parli un po' di più e sia un punto di riferimento e oggi ne ho visti diversi".

La sostituzione di Gabbiadini?
"Aveva un po' di fastidio all'adduttore. Ha approcciato bene la partita, da lui mi aspetto sempre di più e lo sa benissimo. Oggi è stato decisivo e sono contento per lui perché è un ragazzo che va sostenuto".

L'empatia col pubblico?
"A noi le vittorie aiutano a dare consapevolezza, poi è una vittoria convincente. Oggi abbiamo dovuto fare quasi la gara perfetta dal punto di vista difensiva. Non posso dirlo offensivo perchè per come intendo il calcio si può fare molto meglio. Partiamo da questo per giocare meglio. Al pubblico piace quando uno non tira la gamba indietro, sono tutte cose che aiutano".

Si è arrabbiato sull'occasione dove c'erano tre giocatori davanti a Sirigu?
"Oggi ero molto più tranquillo del solito perchè ho visto che nell'errore c'era la voglia di far bene. A me non dà fastidio l'errore ma l'atteggiamento. Va bene così, ci siamo tenuti qualche gol magari per le prossime".