Pruzzo: "Il Napoli può vincere il campionato. Deve riuscire a concretizzare"

03.10.2019 10:41 di Claudio Colla   Vedi letture
© foto di Mourad Balti Touati/Photoviews
Pruzzo: "Il Napoli può vincere il campionato. Deve riuscire a concretizzare"

Ad ampio raggio ai microfoni di TMW, Roberto Pruzzo, bomber Anni '80 che fece le fortune di Genoa, Fiorentina, e Roma, ha parlato anche del Napoli, prossimo avversario di campionato per il Toro, e dell'importanza rivestita dalla prossima sfida contro i granata. Focus inoltre sul Milan di Giampaolo, che la sconfitta infrasettimanale di giovedì scorso, per mano dei granata, sembra aver spinto nell'abisso di una crisi forse risolvibile soltanto con un cambio alla guida tecnica:

"L'anno scorso Gattuso aveva fatto benissimo con la squadra, e ora si è puntato su un tecnico che avrebbe anche potuto essere giusto, ma in pratica non lo è. Il Milan è senza identità, è in crisi, e non so se ne uscirà; è la squadra che tra tutte conclude meno in porta, con numeri negativi incredibili. Piatek? Quest'anno è il nulla, l'anno passato segnava in tutti i modi. Bisogna trovare una via di mezzo: non ha qualità tecniche eccezionali, è un giocatore di forza, e va sfruttato per le sue caratteristiche. La Roma? Non mi ha ancora convinto del tutto: quando ha vinto, finora, ci è riuscita perché più forte tecnicamente, con giocatori che possono fare la differenza. I risultati, comunque, ci sono. Mi ha sorpreso Ribery, nella Fiorentina: non solo per le sue qualità, che conosciamo, ma per la tenuta nell'arco della gara. Si vede che si è allenato su qualche spiaggia francese, e va più forte di tutti. Chiesa ha tratto beneficio dalla sua presenza, e ora mi sembra anche più sereno. Ora vedremo se nelle gare bloccate non avere un riferimento davanti potrà essere un problema. Credo, in ogni caso, che la Fiorentina, ora come ora, sia la più in forma del campionato. Il Napoli? C'è tempo, l'ho pronosticato vincente in campionato. Ora però non può più sbagliare, e deve approfittare dello scontro diretto tra Inter e Juve. Deve concretizzare le tante opportunità che crea".