Napoli, the day after: nel mirino Ancelotti e il duo Milik-Lozano

03.10.2019 09:39 di Claudio Colla   Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
Napoli, the day after: nel mirino Ancelotti e il duo Milik-Lozano

Dopo la sbornia d'entusiasmo seguita al 2-0 inflitto al Liverpool, al debutto annuale di Champions League, mezza battuta d'arresto per il Napoli: uno 0-0 contro il Genk che, se comparato alle aspettative, suona come un flop bello e buono. Reazione frequente di fronte a un risultato non del tutto positivo ottenuto contro una squadra dalle caratteristiche e dai nomi poco conosciuti, proveniente da un campionato sulla carta molto al di sotto del livello generale nostrano. Per di più, in questo caso, un pari a reti bianche arrivato, come terzo impegno in sette giorni per il Napoli, dopo una sfortunata sconfitta casalinga per mano del Cagliari, e una vittoria decisamente sofferta, sempre al San Paolo, contro il Brescia di Tonali e Balotelli. 

In ogni caso, i giornali di oggi puniscono in particolar modo la scelta di Carlo Ancelotti, affidatosi alla coppia d'attacco Lozano-Milik, lasciando capitan Insigne in tribuna, oltre alle prestazioni individuali dei due più giovani protagonisti del fronte d'attacco partenopeo. Per Il Mattino, - riportano i colleghi di TuttoNapoli.net - "Ancelotti stupisce tutti con l'esclusione di Insigne e quella di Mertens, l'attaccante più in forma. La scommessa si rivela un buco nell'acqua, perché Lozano e Milik non combinano niente. Nemmeno con i cambi riesce a vincerla". Anche La Gazzetta dello Sport rimprovera allo stratega emiliano la scelta legata al duo offensivo, bollando come tardivo l'inserimento del succitato Mertens; leggermente meno punitivo il giudizio del CorSport, che individua nella gara disputata ieri dal Napoli "tracce di calcio", ancorché eccessivamente sporadiche.