L'allarme rosso di casa Bologna può complicare i piani di ripresa

28.05.2020 09:25 di Claudio Colla   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
L'allarme rosso di casa Bologna può complicare i piani di ripresa

Il Corriere dello Sport di oggi rilancia l'allarme in casa Bologna: da Casteldebole giungono spifferi circa la possibile presenza di un positivo al COVID-19 tra i ranghi felsinei. Non si tratterebbe peraltro di un giocatore, bensì di un membro dello staff rossoblù, guidato oltretutto da quel Sinisa Mihajlovic che, vinto il primo (e, di cuore, tutti auspichiamo sia stato anche l'ultimo) round contro la leucemia, è certamente persona particolarmente chiamata ad aver cura della propria sicurezza e salvaguardia.

Al di là delle misure precauzionali adottate nel caso, a partire dalla quarantena di almeno due settimane, tale ipotesi rappresenta una vera e propria spada di Damocle sospesa sulla decisione definitiva circa la ripresa dei giochi o meno, in Serie A, prevista per la giornata di oggi. Si attendono gli annunci, in ogni caso, dei vertici calcistici, del Comitato Tecnico-Scientifico, e, naturalmente, del ministro Vincenzo Spadafora.