Genoa, Pedro Pereira: "Sarà dura, ma contro il Toro vogliamo tre punti. Mi piace giocare sia a destra sia a sinistra"

29.11.2018 17:06 di Claudio Colla  articolo letto 1069 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Genoa, Pedro Pereira: "Sarà dura, ma contro il Toro vogliamo tre punti. Mi piace giocare sia a destra sia a sinistra"

Intervistato da TMW, Pedro Pereira, laterale portoghese del Genoa, in lizza per una maglia da titolare contro il Toro, ha parlato ad ampio raggio della propria esperienza in rossoblù, prospettive e sogni inclusi: "Il derby? È sempre importante sottolineare il punto guadagnato. Ovviamente avrebbe fatto piacere guadagnare i tre punti, che avremmo meritato per la prestazione che abbiamo fatto. Questo ci dà però fiducia per le prossime partite, continuando con queste belle prestazioni. È sempre una partita speciale, molto importante per la città e per i tifosi. Per me è stato un onore aiutare la squadra, entrando in una gara così importante. Per noi è molto importante sentire il calore dei tifosi; quando sono allo stadio per noi sono un aiuto in più, per avere più forza e più coraggio, lottare e guadagnare punti.

Mi piace anche giocare a sinistra, come ho fatto domenica. In entrambi i lati del campo mi trovo bene. Se la squadra ha bisogno posso giocare in qualsiasi ruolo; basta dirmi quello che devo fare, e io sono pronto ad aiutare i compagni. Noi puntiamo alla vittoria, e a fare una bella prestazione di squadra. Sarà difficile, ma noi andremo a Torino per prendere i tre punti, e tornare a Genova con più fiducia. Quelle come la gara contro la Juve sono partite importanti. Sono quelle partite che a noi fa piacere giocare. Sono gare che affronti con livelli di concentrazione altissimi, e scendere in campo contro un avversario così forte come la Juve è positivo, perché ci fa guadagnare esperienza, e ci fa crescere come giocatori. Possiamo solo migliorare affrontando questi campioni

Veloso? Secondo me è importantissimo avere un giocatore con le sue qualità e la sua esperienza; mi dà molti consigli in campo. Abbiamo un gruppo per disputare un campionato importante. La nazionale maggiore? Quello è un obiettivo che ho sempre avuto, e sempre avrò. Lavorare e migliorare per diventare un giocatore maturo, per arrivare un giorno a vestire la maglia del Portogallo. Mister Juric? Ha portato la sua idea di gioco e la sua mentalità. Noi siamo un gruppo unito, se lo seguiamo e continuiamo così faremo delle belle cose. Cosa mi piace di Genova? Il fatto che ci siano mare e montagne insieme. A quale giocatore mi ispiro? Mi piacciono molto Joao Cancelo della Juve e Kyle Walker del Manchester City, sono fortissimi".