Frosinone, Baroni: "Dovremo essere bravi a contrastare la forza fisica del Torino"

09.03.2019 18:38 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Frosinone, Baroni: "Dovremo essere bravi a contrastare la forza fisica del Torino"

Oggi ha parlato in conferenza stampa il tecnico del Frosinone (subentrato a Moreno Longo nella stagione in corso, ndr) Marco Baroni.

"È una partita molto delicata e dunque noi dovremmo metterci qualcosa di nostro perché il Torino è una grande squadra ma noi dobbiamo fare una grande prestazione. Mazzarri ci teme? Io guardo in casa mia, è normale che per una squadra come il Torino, che sta facendo un filotto di risultati positivi, guarda alla gara pensando di poter inciampare. Io penso a noi però perché il Torino non ci regalerà nulla".

Il tecnico fiorentino ha parlato di chi potrebbe giocare domani, ma rimane tuttavia in dubbio: "Gori è una soluzione che sto valutando in maniera molto convinta anche per il tipo di partita che andremo a fare. È una mezzala con caratteristiche diverse ma potrebbe giocare. Questa sarà una gara con un grande impatto fisico, ci saranno tanti duelli e dovremo essere bravi a contrastare la forza del Torino".

Sulla classifica Baroni non fa calcoli: "Non sono molto attento agli altri perché so che noi siamo in ritardo e dobbiamo fare punti. Al di là dell'avversario che andremo ad incontrare".

Il tecnico dei ciociari avverte che i suoi non interpreteranno una gara totalmente difensivista: "Dovremmo calarci in una partita fisica e mentale di grande spessore perché ce lo richiederà l'avversario. Non dobbiamo perdere i duelli. Sappiamo le difficoltà della gara ma non possiamo permetterci di fare una gara completamente difensiva".

La difesa si può dire confermata: "In questo momento in difesa giocheranno sempre gli stessi tre perché voglio dare continuità. Ci sarà tempo per inserire calciatori che io ritengo titolari. Ariaudo sta sempre meglio, Simic piano piano sta arrivando. In questo momento dobbiamo anche trovare però anche continuità".