Cicchitto: "La Roma è una squadra imprevedibile"

13.01.2009 08:27 di Raffaella Bon   vedi letture
Fonte: romagiallorossa

Ho visto ieri la Roma priva di Totti e questo pesava, meglio a centrocampo e all'attacco e in difesa. In difesa c'e' stata una amnesia di cinque minuti nel secondo tempo che ha rischiato di farci perdere la partita". Lo afferma Fabrizio Cicchitto, presidente dei deputati del PdL, tifoso della Roma, intervenuto in diretta a "La Politica nel Pallone" su Gr Parlamento. "Sono sorpreso perche' il Milan ha un buco in difesa evidente, e' stata una gara equilibrata. Nel primo tempo ha giocato la Roma che ha perso l'occasione di segnare il secondo gol, nel secondo tempo il Milan e' salito e si e' visto che quando passano la palla a Pato e Kaka' sono dolori serissimi. La Roma ha giocato una buona partita rispetto ad un avversario fortissimo a centrocampo e in attacco ma con buchi chiarissimi in difesa.
Beckham? A me ha fatto buona impressione, ha giocato nel ruolo di centrocampista avanzato, con giocate di buona fattura, in discrete condizioni atletiche. Dove puo' arrivare la Roma? E' una squadra imprevedibile, l'abbiamo vista anche ieri. Le amnesie sono ricorrenti, ho cercato di dimenticare quella con il Liverpool, e' capace di grandissime giocate, una squadra imprevedibile con un handicap fortissimo costituito da un inizio disastroso".
 

Cicchitto e il lavoro della classe arbitrale in questo scorcio di stagione. "Vedo discontinuita', valori positivi e negativi - chiude Cicchitto - una situazione non omogenea ed i guardalinee che combinano guai molto seri. Mi rendo conto che con la tv e con la moviola diventa tutto piu' difficile. Non vedo omogeneita'".