Primavera, Coppitelli: "Non esiste il posto fisso nel calcio moderno"

26.10.2018 21:58 di Marina Beccuti Twitter:   articolo letto 1623 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Primavera, Coppitelli: "Non esiste il posto fisso nel calcio moderno"

Al termine del match vinto dal Torino contro l'Empoli ha parlato ai microfoni di Torino Channel il tecnico della Primavera Federico Coppitelli.

"Complessivamente abbiamo fatto un'ottima prestazione. Nel primo tempo siamo stati in controllo del match ma non siamo riusciti ad accellerare come avremmo dovuto. Siamo stati bravi in uscita anche se abbiamo creato poco. Nel secondo tempo invece siamo stati la squadra che siamo noi: abbiamo addirittura creato sei o sette situazioni in cui eravamo uno contro uno, dovremmo sfruttarle meglio. Penso che la differenza tra il primo ed il secondo tempo sta nelle cose in cui dobbiamo migliorare". 

Coppitelli ha poi aggiunto: "Sono contento, diamo l'impressione di essere una squadra forte. L'Empoli è una buona squadra, nonostante siano forti e tecnici gli abbiamo concesso pochissimo. Dobbiamo avere la personalità di giocare le nostre partite senza mai perdere l'umiltà che ci contraddistingue da sempre. I giocatori che entrano devono essere motivati, devono capire che non esiste più il "posto fisso" nel calcio moderno".