Scommesse, in B rischiano Ascoli, Sassuolo e Verona

26.07.2011 18:12 di Marina Beccuti   vedi letture
Scommesse, in B rischiano Ascoli, Sassuolo e Verona
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Comincia a delinearsi la situazione del calcioscommesse, che vede coinvolti alcuni giocatori e, per responsabilità oggettiva, anche i rispettivi club. In serie A, la situazione più complicata appare quella dell'Atalanta, neo promossa dalla B, allenata da una vecchia conoscenza granata: Stefano Colantuono. A metterla in difficoltà è il capitano Cristiano Doni. Meno pesante appare la situazione del Chievo, che rischia a causa di Stefano Bettarini, che non gioca più da sei anni ma, secondo quanto riferisce Palazzi, risulta essere ancora tesserato per la società clivense. Uan nota in più da definire.

In B appare più difficile la posizione dell'Ascoli, che ha già dovuto affrontare problemi societari recentemente, ma si trova con le patate bollenti dei casi Sommese (ex granata) e Micoluccci, i quali dovranno affrontare due casi spinosi: associazione per illecito e illecito sportivo. Il rischio sanzione per la società marchigiana è alta, con l'Ascoli che aveva già rischiato l'iscrizioni per problemi finanziari. Il Sassuolo ed il Verona rischiano meno, solo per la responsabilità oggettiva dell'omessa denuncia di Quadrini, per gli emiliani, e del ds Gibellini per i veneti.

Ravenna e Alessandria rischiano di essere retrocessi dalla Lega Pro perchè sono gli unici due club deferiti per responsabilità diretta. Un'altra doccia gelata per i bistrattati "grigi" piemontesi, che non trovano pace con continui fallimenti e cambi di proprietà e adesso anche il calcioscommesse.